23/11/2009

Gràcies al irripetible Alfons Gómez, amic de la Fundació

Il blog si unisce al dolore di tutti coloro che fanno parte della Funcació Josep Carreras, del suo Presidente Josep Carreras, per la perdita di Alfons Gómez, amico e insostituibile collaboratore della Fondazione per la Lotta contro la Leucemia.
Questo è l'omaggio che gli rende il blog della Fondació Josep Carreras.
Anche noi, nel nostro piccolo, vogliamo ringraziarlo di cuore per il suo consistente cotributo in questi anni.

18/11/2009

La Fundació Josep Carreras: dos proyectos sin precedentes en España

Era sicuramente nell’aria l’eloquenza del silenzio di questa assenza dalla scena: in questi giorni, infatti, la Fundació Internacional Josep Carreras contra la Leucèmia presenta due nuovi progetti, assolutamente senza precedenti, e come diceva Maria nell’intervento precedente, è straordinaria la coincidenza con l’anniversario dell’autotrapianto di midollo osseo cui si sottopose il nostro Josep ormai 22 anni fa.


Ne da un prospetto assolutamente dettagliato il sito della Fundació. Ma ne riportano la notizia anche:


Il primo riguarda l’Officina del sangue del cordone ombelicale (OFICINA DE SANG DE CORDÓ UMBILICAL): è risaputo che i trapianti di cordone ombelicale nei bambini e adulti affetti da Leucemia sono sempre più frequenti: fino ad oggi la Fondazione forniva gli ospedali di una lista di cordoni ombelicali disponibili con le relative caratteristiche al fine di favorire il reperimento di quello più compatibile per ogni paziente che lo necessitasse; con questo nuovo traguardo si migliorerà l’efficienza dei centri ospedalieri, non più incaricati dello studio relativo alla selezione del cordone ombelicale più adatto per ogni caso.
Con il programma REDMO (Registro di donatori di midollo osseo), infatti, la Fondazione Josep Carreras avvia un nuovo servizio per i centri di trapianti in Spagna, al fine di facilitare la ricerca di unità di sangue di cordoni ombelicali idonei per i pazienti sprovvisti di un donatore compatibile fra i familiari, in attesa di un trapianto. Sarà infatti il REDMO, diretto da Enric Carreras, anche responsabile dei Trapianti del Hospital Clinic de Barcelona, ad operare la selezione dei cinque cordoni con la compatibilità più alta, nel giro di 12 giorni massimo, di modo che si sappia in tempo record se si dispone della possibilità di eseguire il trapianto con maggiori possibilità di successo.


Il secondo invece presenta l’Appartamento di Trapianti domiciliari (PIS DE TRASPLANTAMENTS DOMICILIARIS): sono ormai 15 anni che la Fondazione Josep Carreras mette a disposizione appartamenti di accoglienza per i pazienti affetti da Leucemia e per i loro familiari residenti lontano dagli ospedali presso cui si sottopongono ai trattamenti e sprovvisti dei mezzi per finanziare il proprio soggiorno a Barcellona.

Il ricovero in ospedale comporta l’occupazione di un posto letto utile per altri pazienti e l’impossibilità di godere del conforto dovuto al soggiorno in un luogo privato e più accogliente.

La Fondazione, a tal proposito, ha messo a disposizione del Programma di Trapianti domiciliari del Hospital Clinic di Barcellona un appartamento d’accoglienza nei pressi del centro ospedaliero per consentire anche a coloro che non vivessero in città o nei paesi limitrofi di godere della possibilità che fino ad ora era riservata a chi abitasse a meno di un’ora di distanza, in macchina, dall’ospedale, ovvero di essere dimessi il giorno dopo il trapianto, ricevendo a domicilio uno o due controlli infermieristici giornalieri.

Ora anche queste persone potranno sfruttare questo servizio, contando su un ambiente familiare e sulla presenza continua di un parente, e per qualsiasi urgenza, approfittare della vicinanza all’ospedale.


Per maggiori informazioni la Fondazione fornisce di un Dossier dettagliatissimo sui due servizi che potete scaricare anche qui:





Un altro, anzi, altri due traguardi dorati che portano il nome della Fondazione di Josep Carreras, due traguardi come inni alla vita. Questo blog è molto orgoglioso di diffondere tutto questo, perchè anche solo scrivere queste poche righe in questo piccolo spazio, ci fa sentire un po' parte di qualcosa di immenso.

16/11/2009

A man born twice: Josep Carreras

Già l'anno scorso mi ero ricordata di lasciare su questo blog un segno, in data 16 novembre, con un motivo molto, molto importante, un elemento che chi ama Carreras come artista, ma anche come essere umano, non può permettersi di trascurare.

Ventudue anni fa, il 16 novembre, il nostro Josep si era sottoposto all'autotrapianto di midollo osseo, un intervento che, come poi è stato possibile riscontrare, ha largamente contribuito a salvargli la vita.

Il coraggio, la voglia di vivere, la medicina, l'amore, la fede... e perchè no!, la musica! Tutto questo ha riportato Josep Carreras alla vita, gli ha regalato una seconda possibilità, ma preferisco definirla una rinascita. Un miracolo? Può essere, ma nulla è casuale.

Carreras era in pericolo di vita, e con lui la sua gloriosa carriera. Ma è tornato, come uomo, come grande tenore, ma con una missione in più: è tornato perchè ora doveva dare speranza a chi sta soffrendo come aveva sofferto lui, a sostenere la ricerca scientifica.

Carreras con la sua seconda nascita si è trasformato da Uomo con la voce angelica ad Angelo con la voce umana, una voce che ti avvolge come un caldo raggio di sole. Un Angelo in carne e ossa, ovviamente, un Angelo ambasciatore della speranza. E' nostro, è il nostro Josep!!

11/11/2009

Carreras a la Fonofernemlandteca de la Luvi!

È con grande emozione che scrivo questo post. Un'emozione dovuta alla lettura di un intervento di un altro blog, che concilia l'idolo e la fan... e se l'idolo è Josep Carreras, in questo caso, la fan sono io.

Il mio amico Joaquim da un po' di tempo propone un appuntamento fisso nel suo splendido blog, In Fernem Land, che si chiama LA FONOFERNEMLANDTECA. Ogni mercoledì, infatti, lo stesso Joaquim presenta la proposta di uno dei suoi fedeli lettori, che propongono una determinata aria cantata da un determinato artista, con un determinato motivo.

Oggi, 11 Novembre, era il mio turno. La Luvi ha portato una ventata carrerista a questa fantastica ricorrenza, che ha sfornato amabili momenti di belcanto.

Mi ha fatto un certo effetto tornare a leggere il mio primo commento su In Fernem Land, che risale all'estate 2008... non solo per vedere i netti miglioramenti da studentessa di Lingua Spagnola, ma proprio per i contenuti, per l'innocenza e l'entusiasmo con cui sono stati raccontati. Sapete, non avevo ancora 20 anni, ahahahahahahah! Rileggetevi, non tanto il mio commento, quanto l'intervento che ho commentato: uno dei più belli ed emotivi che io abbia mai letto in vita mia!

E mi ha toccato il cuore il ritratto che l'amico Joaquim ha tracciato della sottoscritta, apportando la locandina di quel celebre film di Vittorio De Sica. Ecco, non so se sono veramente un miracolo... milanese non tanto, perché sono nata a Pavia, in provincia di Pavia, però... se sono davvero un miracolo dobbiamo ringraziare solamente Josep Carreras.

Vi lascio il link diretto per accedere a quest'intervento di In Fernem Land dove potrete inoltre leggere le argomentazioni della mia scelta, e ascoltare la scelta stessa.

In sintesi, per me è stata una scelta molto difficile: avrei dovuto scegliere un'aria su tutte, che comunque non sarebbe stata la mia preferita, in quanto non esiste la mia preferita. Ognuna è la mia preferita se è lui a cantarla. Sembra semplice no? "Ne scegli una e spieghi perchè". Ci ho pensato su una settimana, e alla fine ho scelto quella grazie alla quale è nato tutto, grazie alla quale è nata una nuova, giovane Carrerista.

Ed è con immenso orgoglio che la qui presente carrerista è nata sulle note, sul fraseggio di una sensualità disperata, che non lascia scampo... di E lucean le stelle.

Moltissimes gràcies al meu amic barceloní, Joaquim!
Ens veurem al desembre!!!

06/11/2009

Video de la entrega de las Medallas de Oro del Liceu

Il canale del Gran Teatre del Liceu su Youtube ha da poco caricato un video con alcuni momenti di questa celebrazione al centro della quale v'era appunto l'assegnazione delle medaglie d'oro.
Ve lo lascio qui: godiamocelo e ringraziamo il Liceu per aver reso questi momenti meno privati.



P.S

Stasera presso il Teatro della Fenice di Venezia si celebrerà il quarantesimo anno di carriera del soprano italiano Katia Ricciarelli. Secondo quanto ha dichiarato lei stessa, Josep non potrà essere presente causa impegni, ma ha registrato un video per l'occasione che verrà trasmesso nel teatro. L'evento sarà trasmesso dalle reti televisive italiane Mediaset nel mese di dicembre, per tanto non appena sarà disponibile, vedremo di segnalarvi questo video di Josep.