29/12/2010

El plan de Josep Carreras / happy new year!!!

Ultimi momenti prima della chiusura del 2010, un anno in cui Josep Carreras ha dimostrato ancora di essere un artista unico, con un talento speciale: una grande facilità nell'emozionare chi lo ascolta.
Josep trascorrerà questi ultimi momenti dell'anno in Cina, dove è arrivato ieri per offrire un concerto a Chongqing il 1 Gennaio, e a Shanghai l'8 Gennaio.
Questo sarà l'ultimo post di questo 2010, perchè anche io, dopo una straordinaria parentesi barcellonese, festeggerò l'inizio del 2011 in montagna con Daniele e alcuni amici.
Solitamente quando si è agli sgoccioli si traccia una panoramica dei nuovi propositi per l'anno nuovo, ed è per questo motivo che intendo cogliere l'occasione per presentarvi il piano che Josep Carreras ha voluto condividere nella pagina di facebook della Fundación che porta il suo nome.

Il testo orginale è ormai parte del blog Cuéntanos tu plan, e lo potete trovare qui.

Di seguito vi propongo le traduzioni in italiano e in inglese.

Cari amici,

Uno dei sogni più importanti della mia vita è fare tutto il possibile, qualsiasi cosa in mio potere per fare in modo che la leucemia e le altre neoplasie ematologiche siano curabili per tutti e in tutti i casi.

27/12/2010

Entrevista a Josep Carreras a Catalunya Ràdio

Josep Carreras è stato intervistato telefonicamente da Catalunya Ràdio nel pomeriggio del 20 Dicembre, lunedì, alle 4:30. L'argomento principale è il tradizionale concerto di Natale che Carreras avrebbe offerto il giorno successivo al Palau de la Música Catalana, affiancato dal Soprano navarrese Sabina Puértolas, dalla Simfònica del Vallès, e dal direttore David Giménez.


Sulle note dell'immancabile Adeste Fideles, il tenore illustra il programma del concerto, che come sappiamo, avrebbe avuto a che fare, ovviamente, con brani della tradizione Natalizia, brani religiosi, e altri che esulano un po' da questo contesto, ovvero brani che si possono ascoltare sempre, in qualsiasi periodo dell'anno, e che spesso Carreras propone nei suoi concerti in tutto il mondo. In sintesi, un programma che secondo il tenore rappresenta quello che il pubblico si aspetta da un'occasione di questo tipo.


25/12/2010

Una Santa Nit al Palau de la Música Catalana

Anche l’anno scorso avevo trascorso il pomeriggio della Vigilia stendendo la critica del tradizionale concerto di Natale del Palau de la Música Catalana: sono tornata ieri in tarda serata da Barcelona, per questo non ho ancora avuto modo di pubblicarla, ma il fatto che al momento l’altrettanto tradizionale articolo di Roger Alier de La Vanguardia non sia ancora disponibile, mi rassicura sul fatto che forse non sono così in ritardo.

Martedì 21 il bar del Palau era gremito già da più di un’ora prima dell’inizio del concerto: il pubblico ne approfittava per un caffè, prima di abbandonarsi alla magia del Natale elargita tradizionalmente dal tenore di casa, Josep Carreras, accompagnato quest’anno dal giovane soprano Navarrese, Sabina Puértolas. Ad abbracciare le due voci, la Simfònica del Vallès diretta, come ogni anno, dal Maestro David Giménez.


17/12/2010

Primer premio de Farmaindustria a la Fundación Josep Carreras por su proyecto REDMO

La giuria della Fondazione Farmaindustria ha assegnato il primo premio per la categoria "Pazienti" alla Fundación Josep Carreras per la migliore iniziativa per la cura dei pazienti nella sezione ONG e altri collettivi organizzati: la Fundación Carreras, in particolare, era stata selezionata per il loro progetto REDMO, il registro spagnolo ufficiale dei donatori di midollo osseo.


In data 15 di Dicembre il Dr. Enric Carreras ha ritirato personalmente il premio a Madrid, con in allegato 30.000 €. Il REDMO è stato creato nel 1991, e compie nel 2011 vent'anni di servizio presso i pazienti  bisognosi di un trapianto e che non dispongono un donatore familiare compatibile.

Fino al momento della creazione, i pazienti spagnolo non potrebbe accedere a registri di donatori che altri paesi sviluppati avevano già creato.  


La Fundación Josep Carreras, a nome del suo Presidente Josep Carreras, e di tutto lo staff, ringrazia orgogliosamente la Fondazione Farmaindustra per il premio assegnatogli.


ENHORABONA A LA FUNDACIÓ JOSEP CARRERAS!

16th José Carreras Gala: more than 6.600.000 €, even more than last year

Si avvicina il Natale, e uno dei tanti motivi che ci suggerisce l'imminenza di questa grande festa è l'appuntamento con il José Carreras Gala a Leipzig, uno degli eventi benefici più importanti in Germania. A Natale si è tutti più buoni, e in merito a generosità, la Germania si dimostra sempre impeccabile. 


6.678.674


La delusione per non aver potuto assistere al Gala live streaming online, come si pensava fosse possibile (era possibile solo per la Germania), è stata ben presto sostituita da una grande gioia per il generosissimo risultato conseguito: più di 6.600.000,00 €, per l'esattezza 6.678.674 sono stati raccolti quest'anno, circa 100.000 € in più rispetto alla scorsa edizione. "Danke Deutschland, vielen Dank!!" sono le parole che ha pronunciato Josep Carreras, una volta consapevole della cifra raggiunta. Con questa, e con i 120.000 € del pubblico che ha assistito al Gala ieri sera alla Messehalle 1 a Leipzig, - ha detto Carreras - si è ancora più vicini all'obiettivo che si è proposto la Fondazione che porta il suo nome, ovvero che la leucemia sia curabile per tutti ed in ogni caso.

15/12/2010

Waiting for the 16th edition of the José Carreras Gala

Siamo ormai al termine della vigilia della sedicesima edizione del José Carreras Gala, che avrà luogo nella Messehalle 1 di Leipzig, domani sera alle 8:15. Per chi fosse interessato l'evento verrà trasmesso dal primo canale televisivo tedesco ARD - DAS ERSTE, e per chi non ricevesse questo canale, potrà seguirlo on line QUI.

Josep Carreras ieri si trovava già a Leipzig (Lipsia) in occasione dell'apertura della casella numero 14 del Calendario di Avvento, creato dal pittore Norberto Kaas a beneficio della Deutsche Leukämie Stiftung, insieme ai bambini della scuola elementare Karl-Liebknecht, e assieme a loro decorava biscotti.

Tra questi bambini ve n'era uno di 8 anni, Karl Ludwig, che quattro anni fa ha lottato contro la leucemia, uscendone vittorioso e ora canta nel coro dei bambini dell'Opera di Leipzig, già in scena con l'Hansel  und Gretel
In tal proposito, Carreras ha affermato che i bambini malati di cancro sono quelli che maturano più in fretta, di tutti gli altri e che è necessario fare di tutto per aiutarli.

12/12/2010

Gala at the Royal Albert Hall

Addobbata a Natale, la splendida Royal Albert Hall di Londra, per la serata dell Gala capitanato da Josep Carreras nella sera di mercoledì 8 Dicembre. Un susseguirsi di artisti di gran prestigio ha caratterizzato lo svolgimento di tutta la serata: tra questi, oltre a Josep Carreras, ricordo Dame Kiri Te Kanawa, la Royal Philarmonic Orchestra guidata sapientemente da David Giménez, il tenore catalano Sergi Giménez, la violinista Ikuko Kawai,  gli studenti dell'Accademia Solti - Te Kanawa e la Diva Opera Company.

Questi ultimi hanno dato avvio al grande Gala con la scena della festa del Die Fledermaus di Johann Strauss II, coniugando arte e divertimento attraverso le comparizioni di special guests, tra cui lo stesso Carreras. La scena includeva anche i costumi e dialoghi in lingua inglese.

In seguito al Die Fledermaus ha rieffettuato il suo ingresso Carreras che ha offerto la sua straordinaria interpretazione di Rosó (Pel Teu Amor), cui sono seguite il duo "Là ci darem la Mano", eseguita dagli studenti dell'Accademia Solti - Te Kanawa, il "Csárdás" dal violino angelico di Ikuko Kawai, e una straordinaria versione di No Puede Ser da La Tabernera del Puerto cantata dal tenore Sergi Giménez



La prima parte si è conclusa con il Brindisi della Traviata eseguito da Carreras e Dame Kiri, e dagli altri cantanti che hanno fatto il coro.

09/12/2010

Ya se ha cumplido el reto de la Campaña de Navidad "¡Con cinco y sobre ruedas!"

Come sapete, dal 22 Novembre la Fundación Josep Carreras ha avviato la nuova campagna di sensibilizzazione per Natale, dal nome "¡Con cinco y sobre ruedas!" con l'obiettivo di raccogliere una somma totale di 1.700 €, attraverso donazioni minime di 5€, destinate all'acquisto di una cyclette per ognuno dei 6 appartamenti predisposti per l'accoglienza dei pazienti e dei loro familiari , con  poche disponibilità economiche, o costretti a trasferirsi dal loro luogo di residenza per sottoporsi alle terapie nei centri ospedalieri di Barcelona.

L'OBIETTIVO È STATO RAGGIUNTO!!!

Sono stati raccolti i 1.700 € necessari per l'acquisto delle 6 cyclettes, e anche di più. La cifra al momento ammonta a 2.200 €, e le donazioni che verranno effettuate fino al 15 di Dicembre, ultimo giorno disponibile per aderire a questa campagna, saranno destinate per le spese di mantenimento dei 6 appartamenti.

Continuate donare, dunque!!

DONA ADESSO tramite internet, o invia una email a info@fcarreras.es per richiedere il numero di conto corrente della Fundación Josep Carreras.

Insieme, con soli 5€ possiamo contribuire a trasformare un sogno in realtà!!

05/12/2010

Per tot el que fa i que és: Per molts anys, Josep!!!

Ogni volta che incontro Josep Carreras, la mia emotività pone sempre non pochi ostacoli all'intento di mettere insieme una frase, in una lingua che, nel momento, non so nemmeno quale sia. Scrivere, teoricamente, dovrebbe essere meno complicato, o almeno questo credevo, soprattutto quando il calendario segna 5 Dicembre.


È sempre difficile, quasi una responsabilità. Sempre una sfida con me stessa: "Riuscirò a buttare giù parole che siano all'altezza della persona cui sono rivolte? All'altezza di quello che ho dentro?". Perchè è facile fare gli auguri a qualcuno, ma molto meno  farli cercando di esprimere tutto quello che si prova. Io so che in questo caso la tradizionale parola "auguri" non è sufficiente, ed è per questo che, coraggiosa, voglio provare, ancora una volta, a scrivere con il cuore.

Mi sono accorta che ad ogni post che gli dedico per il compleanno, sono convinta di sapere più di quanto non sia possibile, di aver avuto il massimo numero di dimostrazioni innegabili di quanto Josep Carreras sia una persona straordinaria, oltre che un Artista vero, sincero, e generoso.
La generosità di un artista che apre il suo cuore davanti a chi l'ascolta, che si specchia in quella di una persona che non rinuncia mai ad aiutare chi ne ha bisogno. 

L'anno scorso ero convinta ormai di "sapere tutto", come l'anno precedente, e quello prima ancora. La dura quanto adorabile verità, però, è che sono costretta a smentirmi, perché a distanza di un anno mi ritrovo a custodire momenti che riescono sempre a sorprendermi, ogni volta come la prima.
Il brano, che hai ascoltato centinaia di volte, riascoltato in un momento in cui non t'aspetti, ti sconvolge d'emozione, e ti fa capire quanto un grande artista ti possa dare.
Allo stesso modo, trovarti seduta ad ascoltarlo nell'esibizione su un palcoscenico, e accorgersi che ogni volta si afferma impareggiabile nell'entrare in comunione con te, e con gli altri, ti fa reinnamorare della voce ad ogni concerto.
E vederlo davanti a te, sì... proprio davanti a te: non un gigante, ma nella sua umiltà così immenso. Ogni volta riesce a sorprendermi e a lasciarmi senza parole. 
L'emozione è tanta, l'ammirazione e l'affetto lo sono ancora di più.

Josep, vull desitjar-li tot el que pugui fer-li feliç i estar bé!! 
Per molts, molts anys!!


30/11/2010

Josep Carreras ha asistido hoy a la formalización del proyecto del Instituto de Investigación contra la leucemia en el Palau de la Generalitat

Oggi presso il Palau de la Generalitat a Barcelona, Josep Carreras ha assistito all'atto di formalizzazione del progetto dell'Institut internacional de Recerca contra la leucemia che porterà il suo nome, che sarà un centro di riferimento per quanto riguarda le neoplasia ematologiche. 

Ribadisco che il centro conterà con due sedi: una presso l'Hospital Clinic di Barcellona e l'altra, che si costruirà entro il 2012, presso l'Hospital Universitario Germans Trias i Pujol di Badalona.

Leggi il post del 25.11:

 La Generalitat de Catalunya ha acordado ya la puesta en marcha del Instituto de Investigación contra la leucemia Josep Carreras


Il tenore ha affermato che questo centro rappresenta una "nuova via di speranza per combattere la leucemia", e che la sua fondazione, oltre a sostenere le banche di midollo per trapianti, fornisce anche assistenza sociale alle famiglie dei pazienti con scarse risorse. Da paziente grato, Carreras sostiene di vedere aprirsi una porta straordinaria, la realizzazione di un sogno che 22 anni fa, quando lui ha creato la sua fondazione, una volta guarito, non sarebbe stato possibile.

Photos from the latest concert and rehearsals




Josep Carreras durante la visita ai bambini affetti da Leucemia presso l'Ospedale di Seoul, Corea del Sud.


Josep, backstage con il soprano Hye Jung Kang, a Seoul.

Celebrant l'exit extraordinari del Barça...

29 de Novembre 2010
Camp Nou


Això és futbol!!
Gràcies nois!! 
Visca el Barça i Visca Catalunya!!

25/11/2010

La Generalitat de Catalunya ha acordado ya la puesta en marcha del Instituto de Investigación contra la Leucemia Josep Carreras

Proprio così, la Generalitat de Catalunya, il Governo Catalano, ha concordato due giorni fa, il 23 Novembre, la realizzazione dell'Instituto di Ricerca contro la Leucemia "Josep Carreras", che verrà gestito da una nuova fondazione in presenza della Generalitat de Catalunya e della Fundación Internacional Josep Carreras contra la Leucemia. L'obiettivo sarà  rendere questo istituto un centro di riferimento mondiale per la ricerca biomedica nel campo delle neoplasie ematologiche, in particolare, la leucemia. 

Il Presidente del Governo Catalano, José Montilla, e Josep Carreras  (qui ritratti nella foto) firmarono l'accordo di intenzioni nel mese di aprile 2009.

22/11/2010

Campaña de Navidad 2010: "Con 5 y sobre ruedas"

"Con 5 y sobre ruedas" è il nome della tanto attesa campagna di sensibilizzazione che la Fundación Carreras aveva promesso di mettere in atto per questo Natale: fcarreras.org


Nella pagina web della Fondazione sopra linkata potete trovare tutti i dettagli, ad ogni modo vi riporterò di seguito una breve spiegazione su cosa consiste.

L'obiettivo è dotare di una cyclette i 6 appartamenti di accoglienza predisposti dalla stessa Fondazione e finalizzati ad ospitare i pazienti, e le loro famiglie, che si stanno curando in un centro lontano dal luogo in cui vivono, e a garantire loro la possibilità di sottoporsi a terapie, o di ristabilirsi seguitamente il trapianto, senza problemi di carattere logistico. La cyclette permetterà ai pazienti di poter svolgere un'attività fisica compatibile con la loro condizione, al fine di recuperare un tono muscolare senza trascurare l'aspetto psicologico, ovvero una tangibile possibilità di tornare a vivere.

La spesa totale ammonta a 1500€, ma se ognuno di noi si impegnasse a donare 5€, forse entro Natale gli appartamenti disporrebbero già con la loro cyclette.

16/11/2010

23 years ago today Josep was given a second life

Non un compleanno, ma molto di più rappresenta la ricorrenza di oggi: una vera e propria rinascita per Josep Carreras, che 23 anni fa si sottopose un autotrapianto di midollo osseo che gli salvò la vita. 

Come lui stesso racconta nella sua autobiografia "Cantar desde el alma", conosciuta anche nell'edizione in inglese "Singing from the soul" era il 1987 e le risorse erano ben diverse da quelle che si dispongono ora: una diagnosi di leucemia terrorizzava molto più di quanto faccia al giorno d'oggi, le possibilità di guarigione erano di gran lunga inferiori, ed è abbastanza ovvio se si pensa che in 23 anni la ricerca ha compiuto passi da gigante. 
Josep Carreras in famiglia non disponeva di un donatore sufficientemente compatibile, per questo motivo l'unica strada percorribile sembrava essere l'autotrapianto: detto in parole molto semplificate, il midollo infetto è stato estratto, curato e re-iniettato. 


08/11/2010

Pulseras solidarias para la lucha contra la leucemia

La disegnatrice Lucía Canabal ha realizzato, in collaborazione con la Fundación Josep Carreras, braccialetti per sensibilizzare alla lotta contro la leucemia: sono disponibili in due versioni, una in cotone intrecciato, in rosa, ed una in cuoio, in marrone, con ciondoli d'argento, uno dei quali porta l'incisione NO LEUCEMIA.

La Fundación ne dà annuncio nel suo blog, e su facebook.

04/11/2010

Josep Carreras triumphed in Singapore

Dire "gradita" sarebbe come sminuire quanto ha rappresentato la presenza di Josep Carreras al Gala dell'Opera Italiana per il Singapore Sun Festival, tenutosi la sera del 2 Novembre presso l'Auditorium Esplanade, diretto dal Maestro Paolo Olmi. Oltre al tenore catalano e ovviamente all'Orchestra del Conservatorio di Singapore, hanno partecipato anche de giovanissime cantanti provenienti dalla Scuola dell'Opera del Maggio Musicale Fiorentino, ovvero il soprano Ivanna Speranza e il mezzosoprano Stephanie Lewis.


Carreras, oltre ad aver cantato assieme a loro, cimentandosi nel famoso duo per soprano - baritono de Don Giovanni di Mozart, Là ci darem la mano, ha entusiasmato il pubblico proponendo brani da Pietà Signore, resa con uno straordinario sentimento di contrizione, a Era de Maggio, tradizionale napoletana ma anche L'Ultima Canzone, Musica Proibita, Passione, la sua Rosó (Pel Teu Amor), che ha conquistato tutti e commosso anche chi non la conosceva, per non dimenticare l'immancabile Brindisi della Traviata.

Abbiamo un testimone di eccezione che ha raccontato l'esperienza vissuta attraverso i messaggi che ha lasciato su Facebook, nella sua pagina personale, e che ha scritto a me personalmente: mi riferisco al direttore, Maestro Paolo Olmi, qui sotto nella foto con Josep Carreras.


22/10/2010

Programa del Concert de Nadal al Palau de la Música de Barcelona

Molti di noi hanno ben in mente la data de 21 Dicembre, quella in cui si terrà il tradizionale concerto di Natale di Josep Carreras presso il Palau de la Música Catalana (patrimonio dell'umanità) di Barcellona.

Per chi non l'avesse ancora fatto consiglio caldamente di comprare un biglietto per non perdersi un'emozione così straordinaria.
Chi ha assistito l'anno scorso ricorderà ancora con commozione l'intreccio vocale di Josep e Dame Kiri Te Kanawa. Quest'anno chi aiuterà Josep a ricreare la magia del Natale sarà Sabina Puértolas, soprano che ha cantato al suo fianco anche nel concerto al Teatro Alla Scala, due settimane fa.

Josep Carreras, Sabina Puértolas e David Giménez che guiderà la sua Orquestra Simfònica del Vallès, sarano i grandi protagonisti di una serata di attesa per il Natale.
Degna di nota e di un certo rammarico è l'assenza dell'Orfeó Català.

Il sito del Palau ha pubblicato anche il programma che vi riporteò qui di seguito, anticipandovi che sarà un incrocio tra un concerto normale ed uno natalizio.

Mediterranean Passion dissolved the ice in Minsk

Proprio così, era necessaria la Passone Mediterranea cantata di Josep Carreras per sciogliere i ghiacci di Minsk, per riscaldare i cuori con le melodie d'amore. Josep Carreras si è esbito a Minsk lo scorso sabato 16 presso l'Arena di Minsk, un luogo adatto per ospitare una gran quantità di persone, e il maxi-schermo per agevolare la visione un pubblico vasto e pronto per lasciarsi conquistare dal canto squisitamente appassionato del tenore catalano, esibitosi assieme al soprano Ofelia Sala e al direttore David Giménez, alla guida dell'Orchestra Presidenziale della Bielorussia.

navokal.com (photos)
ont.by  (video)
navny.by (video)


Il canto ha ricreato un'atmosfera profondamente mediterranea: Carreras, con quella voce così appassionata e virile, Ofelia Sala con quel registro acuto pronto a sfidare il soffitto, e il giovane direttore hanno i tre artisti a improvvisare una sequenza di ben cinque encores, tra cui il famigerato Brindisi della Traviata. Il pubblico ha risposto con scrosci di applausi e "Bravo" a ripetizione.

16/10/2010

New Banner for autumn season! Yesterday his arrival in Minsk

Come di consueto, dopo ben tre mesi in cui il banner estivo dedicato alla promozione delle meraviglie catalane e del turismo in Catalogna con lo slogan Sóc fan de Catalunya, è arrivato il turno d un nuovo banner per la stagione autunnale.


Non nascondo che sia stato difficile ispirarsi a qualcosa di nuovo, ma all fine, con fatica, abbiamo costruito una logica narrativa. Lo sfondo coniuga la stagione autunnale con un grande, memorabile ritorno presso il Teatro Alla Scala di Milano, mentre le tre immagini sembrano seguire la disposizione del blog stesso: a sinistra le attività della Fundació Josep Carreras contra la leucemia,  a destra quelle professionali di tenore, e nel mezzo la fusione di queste due parti, un Carreras "the man and the artist" celebrato nella parte centrale del blog attraverso tutti i post che via via vengono pubblicati.

Spero che sia di vostro gradimento!!

Nel frattempo ne approfitto per aggiornarvi sull'arrivo di ieri a Minsk di Josep Carreras, molto felice di esibirsi per la prima volta in Bielorussia.

ont.by 

Una settimana molto fitta di impegni per il tenore che, una volta lasciata l'Italia si è esibito a Kiev, in Uzbekistan presso l'Uzbekistan Palace of international forums di Tashkent, in occasione del "Art Week Style.uz 2010".

14/10/2010

Kiev: press conference and concert review

Vi confesso che mentalmente io non sono ancora tornata da Milano, mentre Josep Carreras ha già cantato un altro concerto a Kiev ieri sera, affiancato dal soprano Ofelia Sala e da David Giménez, che già lo aveva accompagnato nel trionfo scaligero.

Già in suolo ucraino lunedì sera, il tenore ha partecipato alla conferenza stampa assieme al soprano, e ci sono diversi articoli che ne riassumono i contenuti.

podrobnosti.ua (another VIDEO)


Degni di nota sono il ricordo di Luciano Pavarotti, che porprio martedì 12 avrebbe compiuto 75 anni, il suo rapporto con la cucina: non tutti forse lo sapranno, ma il nostro tenore è anche autore di un libro di cucina, che accosta ad ogni opera alcune pietanze specifiche. Un ottimo modo per rilasciare la tensione e combattere lo stress, nonostante ogni volta l'avventura di Carreras ai fornelli , a detta sua si rivela disastrosa.

L'aspetto culinario è presente anche nella disciplina tanto osservata dal tenore, necessaria per gli artisti: racconta che in occasione di concerti ricorre a cibi leggeri, come pasta in bianco, pollo, riso, e bevande leggere non fredde.

Josep Carreras, artista straordinario, valoroso guerriero contro la leucemia, Presidente della sua Fondazione, sostenitore della ricerca, ambasciatore della speranza, ma anche... padre di due figli e nonno di quattro nipoti: due femmine, Maria e Júlia, figlie di Albert, e Miquel e Adrià, figli di Júlia. Di età che spazia dai 5 anni (Maria) ai 7 mesi (Adrià), sono per il loro nonno la più grande gioia.

12/10/2010

La Scala torna a vibrare d'applausi per Josep Carreras

La notte del 10 Ottobre 2010, quel 10.10.10 così perfetto, porta l’autografo indelebile di Josep Carreras che, dopo 14 anni, è tornato ad esibirsi al Teatro Alla Scala, dove ha collezionato una moltitudine di trionfi, e proprio l’altra sera ne ha aggiunto un altro, uno cui fino all’ultimo, non avevo la minima idea di poter assistere.

Da mesi, infatti, era stato annunciato questo concerto speciale, organizzato dall’ESMO, European Society for Medical Oncology, il cui congresso annuale è stato ospitato proprio a Milano, e che si è concluso con questo evento molto speciale che ne ha riunito i partecipanti nella sala del tempio del belcanto per eccellenza e che ha visto Carreras come grande artista, come testimonianza della sua battaglia contro la leucemia, e come simbolo di sostegno alla scienza.

Josep Carreras, affiancato dal soprano Sabina Puértolas, la Sinfonica della Scala diretta dal Maestro David Giménez, ha proposto un programma estremamente originale, che portava alte le bandiere di Spagna e Catalogna, con un accenno di tricolore italiano alla fine.

Si respirava un’atmosfera speciale fuori dall’ingresso laterale, e la presenza di molti dei suoi familiari incrementava questa forte sensazione: era un evento sentito per noi, i fan, che sapevamo cosa poteva significare per lui tornare alla Scala, un teatro cui lui ha dato tanto e da cui ha ricevuto a sua volta. Eravamo quasi tesi noi! Ed è bello quando il fan diventa così empatico con l’artista, quando l’umanità del fan e quella dell’artista sono fianco a fianco, il tutto sempre con il massimo rispetto e la consapevolezza dei limiti per non sforare nell’invadenza.

08/10/2010

A Concert for the Masses in Ljubljana

Questo post avrebbe dovuto riguardare l'intervista che Josep Carreras ha rilasciato nei giorni scorsi, in vista del concerto che ha offerto alla Stožice Arena di Lubiana (Ljubljana) proprio ieri sera, ma nel momento in cui ho aperto il link dell'articolo per riprenderne i punti salienti con un commento, mi sono accorta della disponibilità di una recensione proprio del concerto, del concerto "per le grandi masse" che ha visto il nostro tenore affiancato dal soprano irlandese Celine Byrne e dal Maestro David Giménez che ha guidato la Symphony Orchestra.

rtvslo.si (article and photos)

Un grande evento che ha visto l'affluenza di un pubblico estremamente variegato, e che forse per molti ha rappresentato un primo approccio a questo genere musicale, e quindi il conseguimento dell'obiettivo che si era proposto Josep Carreras, quando assieme a Plácido Domingo e a Luciano Pavarotti aveva spalancato le porte del mondo dell'opera a un pubblico più vasto.

29/09/2010

Save the Children reconoce la labor humanitaria de Josep Carreras

Qualche giornata di apparente silenzio per poi annunciare a gran voce una straordinaria premiazione: Josep Carreras riceve il premio "Save the Children" per la sua opera umanitaria contro la leucemia. Con i premi Save the Children, questa entità riconosce il lavoro realizzato per l'infanzia nel mondo e, specialmente, lo sforzo che distine personalità compiono in favore di un mondo migliore, dove bambini e bambine confidino nella speranza e nelle pari opportunità.

16/09/2010

Carreras a Marostica: uno scacco matto travolgente

Il cielo sopra Marostica ha dissolto i nuvoloni minacciosi e non poteva che rasserenarsi in vista di un evento straordinario che ha radunato nella celebre Piazza degli Scacchi ben 4.000 persone, tra cui spiccava il grande soprano Katia Ricciarelli, che non poteva non presenziare, non solo in qualità di veneta, ma memore di tutto ciò che l'ha legata al tenore catalano, fuori e dentro la scena.

Josep Carreras, accompagnato dal soprano Gladys Rossi, con cui aveva già avuto modo di cantare, e dall' Orchestra del Teatro Olimpico, guidata dalla sapiente e brillante bacchetta di David Giménez.

Un concerto intimo, composto da alcuni di quei brani che hanno reso celebre la tradizione napoletana nel mondo, ma senza rinunciare a un sapore iberico di Zarzuela e a un tocco di pura catalanità con la sua Rosó.

15/09/2010

Happy Birthday to the Blog for his second aniniversary!

Oggi si festeggia il secondo compleanno di questo blog, che a suo tempo intitolai Josep Carreras «L'Anima di un Tenore». Tanti post, ben 235, anche se avrei voluto scriverne di più, raccontano due anni di vita di questo blog, e di conseguenza due anni di concerti, di emozioni, di grande musica, di una voce unica che è quella di Josep Carreras, un artista all'altezza dell'uomo che è, straordinario nella sua sensibilità, umiltà, generosità... sarebbe lungo l'elenco.

Beh, sono felice di dedicare il mio lavoro a un uomo così: portare avanti un blog non è un lavoro semplice, è qualcosa che si fa per passione, e quando tutto questo è dedicato a qualcuno come lui, la passione diventa inesauribile, e lo sforzo scompare davanti alla forza del cuore.

Nella pagina di facebook siete numerosi a fare gli auguri, ma colgo questo spazio per farmeli da sola, con la speranza e il desiderio di proseguire ancora a lungo con questa attività.

VISCA JOSEP CARRERAS!
GRAZIE A TUTTI VOI!


Non mi dimentico neanche del blog fratello, nato nello stesso giorno El Blog Villazonista, dedicato al grande tenore messicano Rolando Villazón.

12/09/2010

Last Night BBC Proms Celebration: the recording available for 6 days left

Già sapete che ieri sera ad Hyde Park, a Londra, si è svolto il Last Night BBC Proms Celebration e per chi non ha avuto modo di assistere o ascoltare la diretta radio, può ascoltarlo qui. Grazie mille ad Eva, che stamattina di buon'ora mi ha avvisata di questa possibilità, se no ero già depressa, visto che ieri sera non ho potuto ascoltare la diretta. La registrazione è disponibile ancora per 6 giorni: approfittatene, mi raccomando!

CLICK HERE TO LISTEN TO THE RECORDING AVAILABLE FOR 6 DAYS LEFT

Josep Carreras si è esibito da solo, oppure insieme a Dame Kiri Te Kanawa nei seguenti brani Lu Cardillo, Rosó, L'Ultima Canzone, The impossible dream and Tonight.

Corro ad ascoltare, a dopo per eventuali commenti.

PHOTOS

11/09/2010

Diada Nacional de Catalunya: avui s'escriu en català

Avui, 11 de Setembre s'escriu en Català. Avui és la diada nacional de Catalunya i per això dedico la meva entrada a aquest païs maravellós que ens va donar tant, ho fa ara i sempre ho ferà. Voldria festejar aquesta diada amb una cançó catalana molt, molt bonica, que ho diu tot: la seva lletra parla d'un emigrant que està a punt de morir, però ha de fer-ho molt lluny de la seva patria, la patria del seu cor, i plorant, ple de tristesa i anyorança diu adéu als seus pares i als germans, perque si no pots tornar-hi, a Catalunya, d'anyorança és mort.

Us vull proposar una versió molt especial d'aquesta cançó, L'Emigrant, que en Josep Carreras, el nostre tenor, va cantar a la Plaça de la Catedral de Barcelona al any 1984, amb la sola veu, res més.

Així m'imagino l'homenatge a Catalunya.


Espero que el vent pugui bufar a la senyera per sempre, i que el cant de Josep Carreras sigui sempre un simbol de la bellesa de Catalunya!

The power of the soul conquered Tecklenburg

Unica data tedesca per quest'anno, fatta eccezione del tradizionale José Carreras Gala che si svolgerà a metà dicembre, il concerto all'aperto di Tecklenburg si è rivelato un autentico successo. Cullato da una brezza settembrina non indifferente, dato il periodo, non più ideale in Germania per uno spettacolo all'aperto, il pubblico si è lasciato conquistare da un grande artista che sa perfettamente come ricambiare la grande generosità che gli viene dimostrata.


Affiancato dal soprano irlandese Celine Byrne, Josep Carreras si è esibito in un recital che prevedeva la presenza del quartetto d'archi che è solito accompagnarlo in occasioni come questa, il Nuovo Quartetto Italiano, e del suo fedele pianista, il Maestro Lorenzo Bavaj, per proporre il programma che da qualche tempo va portando in giro per il mondo, il suo "Mediterranean Passion".

06/09/2010

Luciano sei sempre con noi!

Non può mai mancare, ma oggi è doveroso, un affettuoso ricordo per il grande Luciano Pavarotti, scomparso ormai il 6 Settembre di 3 anni fa. Inutile spendere banali parole per dire chi era e verbalizzare il suo straordinario contributo al mondo dell'Opera: tutti noi ne siamo consapevoli.


(Jaume Aragall, Luciano Pavarotti, Josep Carreras, Katia Ricciarelli)

02/09/2010

Josep Carreras canterà a Marostica in Piazza degli Scacchi: comunicato stampa e intervista

Come gentilmente richiesto da BLUACTION consulting&communication, pubblico qui il seguente comunicato stampa relativo al concerto che Josep Carreras offrirà a Marostica il prossimo 14 Settembre.

Scacco Matto di José Carreras tra le mura medievali di Marostica

Il Tenore canta i successi italiani, musical, grandi classici, con Gladys Rossi, nel 20ennale della celebre Orchestra del Teatro Olimpico di David Giménez.


Il Maestro si esibirà il 14 settembre a ridosso della celebre Partita a Scacchi Viventi
Marostica (Vicenza), 30 agosto 2010 - José Carreras, il tenore di fama internazionale, consacrato al grande pubblico con l'esibizione 'The Three Tenors' del 1990 (assieme a Luciano Pavarotti e Plácido Domingo), si esibirà' tra le mura della città di Marostica il prossimo 14 settembre a ridosso del week-end in cui si disputerà la celebre Partita a Scacchi Viventi, in ricordo della sfida che nel '400 si tenne, al posto del più classico duello a fil di spada, per decidere chi avrebbe conquistato la mano della Bella Lionora.

28/08/2010

Back on the stage: tonight in Bray

Per molti di noi le vacanze sono giunte al termine, e anche Josep Carreras, dopo tre settimane di ferie in famiglia, torna sul palcoscenico a Bray, in Irlanda dove stasera offrirà un concerto, accompagnato dal soprano irlandese Celine Byrne.

Ad ogni modo non sono state tre settimane di silenzio, in quanto Josep Carreras, seppur non partecipandovi direttamente quest'anno, non poteva mancare nemmeno come spettatore al Festival di Cap Roig, almeno in due occasioni: il concerto di Julio Iglesias, che ha dedicato al tenore il brano "Caruso", e che è stato raggiunto backstage dallo stesso. Li vediamo insieme a Martín Pérez, direttore artistico dell'evento, in una foto (avui.elpunt.cat); e il concerto del soprano Ainhoa Arteta, diretto dal Maestro David Giménez, cui tra l'altro è andato anche il mio amico Albert.

Ma torniamo a Bray.

19/08/2010

Video del concierto Belcanto al Cinema en La Granja de San Ildefonso

Sono stati pubblicati su youtube alcuni video del concerto Belcanto al Cinema che ha avuto luogo a La Granja de San Ildefonso, non lontano da Segovia, in Spagna, lo scorso 28 luglio. Diversamente dal primissimo concerto dello scorso settembre il concerto non è stato pubblicato per intero: è possibile ascoltare Josep Carreras solo nell'ultimo video dell'esecuzione di Torna a Surriento; i video, infatti, ci permettono di approfondire le qualità degli altri cantanti che lo affiancavano, ovvero il soprano Pilar Jurado e il tenore Sergi Giménez, per non dimenticare l'essenziale contributo dell'Orchestra Belcanto Cinema e del direttore, Maestro David Giménez.


Pilar Jurado appare in splendida forma, vigorosa e brillante, e squisitamente delicata quando la musica lo richiede: in particolare ho gradito la sua interpretazione di O mio babbino caro, aria che non manca mai nei concerti in cui Carreras è accompagnato da un soprano, ma di cui si ascoltano versioni molto diverse. Ho apprezzato molto questa della Jurado, estremamente espressiva in tutta la sua dolcezza.
Una grande intesa con Sergi Giménez nel duo di Tonight da West Side Story, assolutamente efficace anche per contributo del tenore che ha rivelato una straordinaria capacità interpretativa attraverso una voce di indiscusso valore, marcatamente incline per i ruoli da tenore spinto, quelli più drammatici, come è percepibile dall'ascolto della sua Vesti la Giubba, ma non fuori contesto nelle parti più soavi, con i vari piano e le mezze voci.

Solo tre minuti ci permettono di ammirare la voce di Josep Carreras che non si smentisce mai e instaura un rapporto di perfetto equilibrio intrecciandosi con quelle dei due cantanti che lo hanno affiancato.

18/08/2010

Carreras in Torun: visit at the Hemathology Unit of the Hospital and his successful concert

Eccomi. So di dovervi delle scuse: per motivazioni di carattere logistico non mi è stato possibile avvisarvi in tempo della mia partenza per le vacanze, lasciandovi così nel limbo per 17 giorni, in cui sono stata assente. Tranquilli, non ho abbandonato il blog. So di avere un po' da recuperare, e prometto gradualmente di farlo.
A cominciare da ora.

Dove eravamo rimasti?
Josep Carreras, reduce da un grande successo in quel di La Granja dove, affiancato da Pilar Jurado, Sergi Giménez e David Giménez, aveva proposto il repertorio di Belcanto al Cinema, vola diretto a Torun in Polonia il giorno successivo, dove avrebbe offerto un grande concerto presso la Motoarena il successivo sabato 31 luglio. All'arrivo, il tenore è stato accolto dal sole, quasi tornato per l'occasione, dopo numerosi giorni di pioggia.

Torun non solo ha visto Josep Carreras come protagonista di un concerto, bensí come visitatore dell'Unità di Ematologia dell'Ospedale Municipale della città.

Si sofferma su alcuni degli elementi indispensabili nella lotta contro la leucemia come determinazione, ottimismo, il poter contare su uno staff di veri professionisti e sull'appoggio affettuoso di familiari, amici, assieme ad un diagnosi effettuata per tempo. Carreras ha visitato tutte le stanze, fatta eccezione di quelle sterili: i pazienti, inquadrandolo come icona del fatto che la leucemia si può sconfiggere e non solo, ma anche ritornare alla propria vita di sempre, gli rivolgono domande sulla loro condizione, e vengono da lui rassicurati.

28/07/2010

"Belcanto al Cinema" en La Granja para Haiti

Stasera, in occasione del Festival di La Granja di San Ildefonso, nei pressi di Segovia, si terrà un concerto straordinario, battezzato lo scorso settembre a Vila Seca, che raggruppa un insieme di brani appartenenti a diversi mondi quali cinema, opera, musical e così via: "Belcanto al Cinema" vede uno schieramento d'eccezione, costituito ovviamente dal nostro Josep Carreras, affiancato dal soprano Pilar Jurado, dal tenore Sergi Giménez Carreras e dal direttore David Giménez Carreras.


È già successo che a Carreras i giornalisti rivolgessero domande che toccano il suo privato, come i membri della sua famiglia, in particolare se vi è qualcun'altro oltre a lui, la cui vita è strettamente vincolata all'arte: a questa domanda il tenore di solito risponde ironicamente "sono tutti normali!", suscitando in noi una risata spontanea.

Che siano persone normali è assolutamente fuori discussione: d'altronde Carreras stesso, pur essendo un icona nel mondo del canto lirico, non ha mai smesso di comportarsi come un uomo comune. Un uomo comune e fuori dal comune! Andrea Bocelli, qualche giorno fa ha speso parole non casuali nei suoi confronti definendolo "un uomo che è diventato grande senza mai perdere la sua umiltà", e chi conosce Josep Carreras non può smentire.

26/07/2010

VIDEO: La Misa Criolla di Carreras trasmessa da Palco e Retropalco su Raitre

Il primo dei tre concerti milanes sulle guglie del Duomo, la prima serata che ha avuto come protagonisti Josep Carreras e la Misa Criolla di Ariel Ramírez è stata tramessa ieri pomeriggio alle 14.30 su RAITRE dalla trasmissione Palco e Retropalco.

La trasmissione prevede solamente l'esecuzione della Misa Criolla, escluso l'encore della Gloria.






From the reopening of the Open Air Theatre in Scarborough al Teatro del Silenzio di Lajatico

Un luglio frenetico per il nostro Josep, che nel giro di pochi giorni si è spostato da Milano, dove ha tenuto i tre splendidi concerti sulle guglie del Duomo, per poi recarsi nel Regno Unito dove il 23 si è esibito con Dame Kiri Te Kanawa e il maestro David Giménez, per la riapertura del teatro di Scarborough, per poi tornare in Italia, a Lajatico (PISA) patria del tenore italiano Andrea Bocelli, che ha voluto chiudere l’esperienza del Teatro del Silenzio con due grandi come Zucchero e appunto, Josep Carreras. E oggi dritto dritto a La Granja, vicino a Segovia, in Spagna, per preparare il concerto di mercoledì 28 "Belcanto al Cinema" al fianco di Pilar Jurado e Sergi Giménez.


Il tenore catalano si è rivelato entusiasta per questo teatro all’aperto, e Bocelli ancora di più per poter contare sulla sua presenza (vi ricordo che lo stesso Bocelli aveva partecipato all’ultima edizione del José Carreras Gala), vantando di aver avuto ospite, in precedenza, anche Plácido Domingo, e di essere riuscito a radunare i più grandi. E a proposito di radunare, entrambi negano di voler continuare l’esperienza dei Tre Tenori con un Bocelli al posto di Pavarotti.

22/07/2010

La Fundación Carreras ha conseguido los 5.000 corazones contra la leucemia!

Ieri sera è stato raggiunto l'obiettivo dell'iniziativa che la Fundació Josep Carreras ha attivato lo scorso mese di dicembre: sono stati finalmente raccolti 5.000 cuori contro la leucemia, uno per ogni paziente diagnosticato ogni anno, ovvero circa 5.000 in Spagna.

(Rosó e Xavier)

Non so se voi credete alle coincidenze, ma in ogni caso è meraviglioso pensare che il compimento di questa iniziativa sia stato raggiunto proprio il 21 di Luglio, e proprio 22 anni fa, sempre il 21 luglio del 1988, tutto il mondo si sitringeva simbolicamente attorno all'Arco di Trionfo a Barcellona, nel momento in cui Josep Carreras, reduce della sua esperienza con la leucemia, aveva compiuto il miracolo, facendo il suo ritorno su un palco scenico.

19/07/2010

Carreras tornerà a esibirsi alla Scala dopo 14 anni

Sono mesi che questa notizia è stata annunciata, e sulla quale diversi interrogativi si sono susseguiti fino ad ora: Josep Carreras, dopo 14 anni dall'ultima esibizione sul palco scaligero, tonerà alla Scala, affiancato dal soprano Sabina Puértolas e dal Maestro David Giménez Carreras che dirigerà la Filarmonica della Scala, per un concero di beneficenza, concepito in occasione del Congresso dell' ESMO, European Society for Medical Onchology, Società europea per la medicina oncologica. L'evento è fissato per il 10 Ottobre le ore 20, e il programma sarà costituito da brani spagnoli e zarzuela.


Si tratta di un concerto privato, riservato a chi parteciperà al Congresso. Leggete con attenzione qui, però, quanto riportato a pagina 7 del documento che potete scaricare qui: esmo.org: "Tickets will be available for purchase online prior to the Congress, then, if still available, on-site. Further details will be made available on the Esmo Web-site: http://www.esmomilan2010.org/ ".

18/07/2010

Banner de... l'estiu! Summer Banner!

Ecco qui! Da ormai più di 24 ore il precendente banner dei cuori, coloratissimo e primaverile, ispirato al tema dei "corazones contra la leucemia", è stato sostituito con un banner estivo, dedicato a un'altra tematica che ha visto protagonista Josep Carreras, ovvero la promozione del turismo in Catalunya: Sóc fan de Catalunya.

Se ben ricordate il suo video era stato girato sul tetto della Casa Milà a Barcelona, che occupa il centro dello sfondo; ai margini troverete la facciata del Gran Teatre del Liceu, a sinistra, e lo straordinario soffitto della sala del Palau de la Musica Catalana, a destra; due luoghi, appunto, su cui Josep Carreras si è soffermato nell'elencare i geni catalani e l'arte in Catalunya: "al Liceu e al Palau la musica diventa magia", così aveva detto il nostro tenore; e se a questi due luoghi artistici meravigliosi si sovrappongono le immagini del grande tenore e grande uomo cui è dedicato questo blog, forse si varcano anche i confini della magia più travolgente.

Spero che vi piaccia, mi scuso per il ritardo con cui l'ho pubblicato: vi confesso che era pronto da qualche tempo, ma ci tenevo che qualcuno lo vedesse in anteprima.

Che dire di più? Sóc fan de Catalunya.

17/07/2010

Video di parte dell'ultimo concerto di Josep Carreras sulle terrazze del Duomo

Avevo un certo sentore che il discorso "Duomo" non si potesse chiudere con il post precedente, e infatti è così.
È stata pubblicata su youtube l'intera trasmissione di Telenova, con alcune immagini in diretta del concerto di mercoledì 14, l'ultimo.

Sinteticamente, oltre a una breve intervista, giá vista, di Josep (0:53:24) , questo video contiene l'inizio della prima parte del concerto (1:00:14) con i primi due brani cantati dal tenore, più il duo dell'Ave Maria di Schubert (1:20:07), cui segue l'ingresso del coro con l'inizio della seconda parte, con la Misa Criolla (1:37:06), di cui è possibile vedere il Kyrie e il Gloria per intero, tratti del Credo, seppur in sottofondo, metà del Sanctus e l'intero Agnus Dei, più il bis del Gloria, e il discorso di Cardinal Tettamanzi.

15/07/2010

Una voce unica in una cornice unica: Carreras sulle terrazze del Duomo

Tre date per un unico evento, sembrano tante, ma agli sgoccioli dell'ultima ti rendi conto che se ne sono andate in un soffio: ieri sera l'ultimo concerto di Josep Carreras sulle guglie del Duomo di Milano, e anche il cielo, con le sue nuvole lievemente minacciose, esprimeva appieno la sua tristezza di dover momentaneamente salutare il grande tenore catalano che, però, tornerà nel capoluogo lombardo per esibirsi sul palco della Scala, il 10 Ottobre.


La data di ieri era riservata ai donatori comuni, quindi tra il pubblico il numero di persone che erano lì per l'artista era sicuramente più elevato: tra gli ospiti illustri l'Arcivescovo di Milano, Cardinal Dionigi Tettamanzi, e il Presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni: il primo, particolarmente soddisfatto di non aver ascoltato una musica qualsiasi, bensì una messa.
Ma nessuno è rimasto deluso: una conclusione degna di tale evento, nonostante il clima insopportabilmente afoso e le zanzare.

Non mi soffermo più sul programma, perchè nel post precedente ho già avuto modo di farlo: intendo invece dedicare qualche parola all'uomo, protagonista centrale di quest'evento: una persona straordinaria, che non si smentisce mai con la propria delicatezza d'animo, la propria disponibilità, il garbo, l'educazione, tutti elementi che troppo spesso mancano nelle persone, e di questo ne ho dimostrazione quotidiana. Un esempio per tutti, anche per noi che eravamo lì per lui, anche solo per salutarlo.

Una persona come Josep Carreras dovrebbe essere in grado di tirare fuori il meglio dai suoi fan e dalle persone, sempre che ci sia in queste una buona base di rispetto, umiltà e di "saper vivere", di partenza.

Vi lascio qualche momento di ieri sera, come chiusura di un evento straordinario, cui ho avuto la fortuna di partecipare.




Chiudo con i ringraziamenti:
- in primis al coro, o AI CORI "Quod Libet" + Efsa Choir, per la loro straordinaria disponibilità, la cordialità, l'accoglienza, la simpatia, oltre che per il meraviglioso contributo delle loro voci in una splendida versione della Misa Criolla. Un enorme GRAZIE a te, Nicola!!!
- al Maestro che ha diretto il coro Fernando Terán, persona fantastica, con cui è molto piacevole fare conversazione.
- ai miei tre fantastici accompagnatori: Daniele, Elena e Stefano, che mi hanno sostenuto in queste avventure e che mi hanno aiutata a trovare la dose giusta di prudenza e follia.
- a un angelo con il cuore in mano che, a distanza, mi ha teso una mano.
- a un altro angelo, che la mano, invece, me l'ha stretta forte: moltes gràcies Josep, per tot!

10/07/2010

Primo concerto sulle guglie del Duomo

Una grande prima, ieri sera, presso le terrazze del Duomo di Milano. A molti sembrerà ovvio che mi soffermi sulla location mozzafiato, e forse anche banale, ma credetemi: non si può capire finchè non ci si trova lì.

Lunghi preparativi, qualche breve prova prima dello spettacolo, che come già ho specificato, si compone di due parti distinte: la prima consiste di un recital, in cui Carreras è accompagnato dal Maestro Bavaj al pianoforte, e da un mezzosoprano triestino, Altea Pivetta; e una seconda parte in cui il tenore esegue la Misa Criolla di Ariel Ramírez, recentemente scomparso, accompagnato da un gruppo di musicisti folklorici peruviani, il Grupo Alturas, e da una corale ricca di elementi, in quanto si compone di due cori distinti: il Quod Libet di Parma, un coro che vanta una grande tradizione, e i coro dell'EFSA (European Food Safety Authority), oppure detto "The Orange Choir".

Ma andiamo con ordine.

Il concerto è iniziato puntuale alle 21.30, con le terrazze ormai gremite, ed un sole che era ormai tramontato. A tratti si poteva scorgere una lieve brezza, talora insufficiente, per il calore assorbito dal marmo.
Josep Carreras, senza frac, ma con una più idonea cravatta, è stato accolto da un caloroso applauso dal pubblico - presenti anche il figlio Albert con la moglie Ingrid - un applauso che racchiudeva in sè la gratitudine per aver dato il suo contributo in questa lodevole iniziativa: è strano che la salute del Duomo di Milano, una delle cattedrali più belle e conosciute in tutto il mondo, talvolta sia più cara ai non-milanesi, ai non-lombardi, ai non-italiani. Milàn cul cör in man (Milano con il cuore in mano)... ma vista l'indifferenza del comune di Milano, fatta eccezione per la Veneranda Fabbrica del Duomo e per gli eventi da essa programmati.



La serata prende avvio con i primi due brani, eseguiti dal tenore, Dolente Immagine di Vincenzo Bellini, e Lu Cardillo di Saverio Mercadante, seguiti da quelli cantati dal mezzosoprano Cantico del Sole di Ghedini e uno tratto dal Requiem di Fauré, Pie Jesu.
Insolitamente, Josep Carreras non si è mai allontanato dalla scena: i cantanti si sono alternati, sendendosi su una sedia disposta in fondo al palco.
Josep Carreras ha proseguito con due brani non italiani, come il classico catalano El Cant dels Ocells, estremamente toccante, anche perché era molto tempo che non avevamo il piacere di ascoltarlo, sempre pregno di emotiva partecipazione e coinvolgimento da parte del tenore, e il celebre Plaisir d'amour di Giovanni Martini.

Dopo il Pietá Signore di Stradella eseguito da Altea Pivetta, abbiamo assistito al commovente duo tenore-mezzosoprano, nell'esecuzione dell'immancabile, data l'occasione, Ave Maria di Schubert: perfetta in questa cornice. La prima parte si è conclusa con la catalana Pregaria di Alvarez, seguita dall'ingresso dei cori Quod Libet + The Orange Choir: da dietro il palco sono entrati ben ordinati, e tutti vestiti in nero, colore che ben si stagliava sulla marmorea cattedrale milanese.

Da precisare che, durante il concerto, il coro non è stato diretto dal proprio direttore Leonardo Morini, che ha provveduto personalmente alla preparazione del gruppo durante mesi, bensí dal maestro argentino Fernando Terán, che in più occasioni ha collaborato con Carreras proprio per la Misa Criolla, dal Galles al Giappone.

Avevo già dedicato un post alla Misa Criolla, in occasione della scomparsa del suo autore, Ariel Ramírez, a febbraio di quest'anno. Ma per chi non la conoscesse, vi illustro qui di seguito brevemente in cosa consiste:  si tratta di una missa brevis in 5 parti che sono in ordine Kyrie, Gloria, Credo, Sanctus, Agnus Dei, affidate a voci soliste, coro misto, e ad un gruppo strumentl comprendenti vari strumenti popolari latino-americani: rappresenta un tentativo di fondere la musica sacra occidentale con la musica popolare andina, attraverso la forza spirituale della religione.

Le sonorità del Grupo Alturas, assieme alle squisite vocalità del coro e del tenore hanno ricreato un'atmosfera unica, arricchita inoltre dalla cornice delle guglie: un insieme che non può che lascarti senza parole.

Conclusa l'esecuzione hanno concesso il bis della seconda sezione della Misa Criolla, ovvero il Gloria: in più momenti il nostro tenore ha sfoderato una voce ricca e prodigiosa, e fraseggi in piano ancora degni del suo nome.

Un successo, quindi, il primo di tre: le prossime date sono previste per lunedì 12 e mercoledì 14. Coniugare Carreras e tutto ciò che comprende questo nome, alle terrazze del Duomo sotto a un cielo stellato, credetemi: non ha prezzo.

Il Tg5 gli ha dedicato un servizio nell'edizione di oggi delle ore 13:00.

VIDEO ( 32:18)

BRAVO JOSEP!!!