29/07/2012

"Il Video della Settimana": Recordant la Cerimonia d'obertura dels Jocs Olimpics de Barcelona 92, 20 anys més tard

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Penso sia assolutamente inevitabile, in questi giorni in cui i Giochi Olimpici di Londra 2012 si sono appena avviati dopo una splendida cerimonia di apertura, tornare indietro con il ricordo al 1992, quando le Olimpiadi le ospitava proprio Barcellona, una straordinaria città mediterranea che all'epoca si mise in gioco, rinnovando diverse strutture per poter garantire ai Giochi la migliore ospitalità. Il risultato si commenta da solo, visto che si sono rivelate tra le migliori Olimpiadi che la storia ricorda. 

Questo ha reso onore a Barcellona, ed è motivo di un orgoglio ancora più grande perché, come voi sapete, il ruolo di direttore musicale è stato ricoperto da Josep Carreras. Questo incarico è stato accettato molto responsabilmente dal tenore, la cui unica preoccupazione era quella di garantire la maggiore disponibilità possibile, soprattutto per quanto riguarda l'aspetto organizzativo. La sua agenda era stracolma di impegni, e spesso ricorreva a voli privati per poter presenziare alle riunioni: il suo senso del dovere non è mai venuto meno nel momento in cui il  nostro tenore si è preso un impegno, e questa virtù gli è stata riconosciuta anche in questo frangente. Aveva accolto con entusiasmo questa proposta, la possibilità di dare il proprio contributo in un'occasione in cui la sua città ed il suo paese sarebbero stati visibili da tutto il mondo ininterrottamente per ben due settimane.

26/07/2012

Josep Carreras, premiato dalla Città di Villafranca in Lunigiana, rende onore alla memoria di Giuseppe Di Stefano nella Piazza del Pozzo di Filetto

Martedì sera presso la Piazza del Pozzo di Filetto, frazione del comune di Villafranca in Lunigiana (MS), in Toscana, si è svolta la Prima Edizione dell'evento che ha previsto anche la premiazione di Josep Carreras con la Cittadinanza Onoraria della Città di Villafranca, oltre all'assegnazione del primo premio alla lirica intitolato a Giuseppe Di Stefano. Alla sua memoria si dedicava il recital che ha contato con l'esibizione dei due giovani artisti, il soprano Gladys Rossi e il tenore Matthias Stier, accompagnati dal grande pianista italiano Lorenzo Bavaj, oltre a quella del grande tenore catalano in fase conclusiva. Presenti in prima fila anche la vedova di Di Stefano, Monica Curth, la figlia e la nuora.

PRESS
ilsitodimassacarrara.it

PHOTOS
multimedia.quotidiano.net

VIDEO
Torna a Surriento


Già nel pomeriggio era tutto un fervere di preparativi, e si respirava un'atmosfera speciale, emozionata e rilassata allo stesso tempo, nella stessa piazza che Giuseppe Di Stefano portava nel cuore, nella quale portò a cantare anche Josep Carreras nel lontano 1985.

22/07/2012

"Il Video della Settimana": A short fragment of Josep Carreras' comeback recital in Barcelona that took place 24 years ago yesterday

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Questa settimana, dopo il grande successo del concerto in Libano, abbiamo avuto altre due ricorrenze molto speciali: la prima, nel giorno 20, il compleanno di Júlia, adorata figlia di Josep Carreras, cui rivolgo i miei migliori auguri con tutto il cuore; la seconda, il 24esimo anniversario di quel recital di cui tutti abbiamo sentito parlare, quello che ha segnato il grande ritorno di Josep Carreras dinanzi al pubblico della sua amatissima città, presso l'Arco di Trionfo, dopo la sua battaglia contro la leucemia. Era il 21 luglio del 1988.



Si tratta di un evento che è stato ampiamente affrontato nel blog fin dai primissimi tempi e in varie forme. Tuttavia è un vero peccato che le immagini video in circolazione siano davvero poche, e davvero invidio chi è in possesso del filmato intero di questo recital che emotivamente non ha eguali. Invidio ancora di più chi, e so che tra voi che leggete qualcuno c'è, l'ha vissuto in prima persona. Su questo però avrei potuto fare ben poco, visto che all'epoca mancavano ancora due mesi alla mia nascita.

20/07/2012

Josep Carreras shone with his voice on the Roman Amphitheatre in Zouk Mikael, Lebanon

Josep Carreras passa dal garantire un inizio spettacolare al D-Marin Festival di Turgutreis a chiudere in maniera indimenticabile quello di Zouk Mikael, nella suggestiva location dell'Anfiteatro Romano, a pochi chilometri da Beirut, in Libano.
Al suo fianco si è esibito anche il soprano Monica Yunus, e l'Orchestra Filarmonica Libanese è stata guidata magistralmente dal Maestro David Giménez.

Come annunciava già nella conferenza stampa a Beirut di pochi giorni fa, Carreras era molto felice di essere in Libano, una terra straordinaria di cui conosce bene le tradizioni culturali e musicali nello specifico. Non era inoltre preoccupato per la situazione instabile che mina il paese: "Se voi siete qui, non vedo perché non possa starci anche io", ha sostenuto il tenore, mostrandosi profondamente solidale nei confronti del popolo libanese.


17/07/2012

Josep Carreras has guaranteed the best opening to the D-Marin Festival in Turgutreis (Turkey)

Non poteva esserci un inizio migliore per il D-Marin Festival di Turgutreis (Bodrum), Turchia: il concerto di Josep Carreras si è rivelato un autentico successo, e questa è una delle poche cose di cui ci informano gli articoli in merito, che purtroppo non si soffermano su troppi dettagli. Per altro dicono tutti le stesse identiche cose. Che volete che vi dica, ci accontenteremo di quello che c'è. 


PHOTOS

VIDEO
tvarsivi.com (pre-concert)

Carreras si è esibito con il soprano turco Simge Büyükedes, e l'Orchestra Sinfonica Presidenziale è stata diretta dal Maestro David Giménez
Circa 5.500 persone hanno assistito all'evento straordinario e hanno premiato il leggendario tenore al suo ingresso in scena con una lunga ed intensa ovazione. Prima del concerto, Josep Carreras si era detto molto felice di inaugurare l'edizione del D-Marin Festival di quest'anno, e per l'occasione aveva pianificato un programma che potesse essere adeguato.

15/07/2012

"Il Video della Settimana": Josep Carreras sings Gloria from Misa Criolla by Ariel Ramírez

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Questa settimana ho avuto decisamente più tempo da dedicare alla mia scelta di oggi, e questo semplicemente perché gli esami di luglio sono finiti. Ieri era il 14 luglio, una data che mi rimanda a diversi avvenimenti: in primis, il 14 luglio di 24 anni fa, Josep Carreras creò la sua Fondazione, un'entità straordinaria che in 24 anni ha ottenuto risultati incredibili. Ma ora che ci penso, il 14 luglio del 2009 mi trovavo a Parma per assistere per la seconda volta nella mia vita ad un concerto di Josep; un anno dopo, sempre il 14 luglio, ero a Milano, ai piedi del Duomo per salutare Josep che si preparava per l'ultima delle tre date sulle Terrazze della Cattedrale in favore del restauro della guglia maggiore.


Questo concerto, cui io avevo assistito nella prima data del 9 luglio, si componeva di due parti: la prima, un breve recital, e la seconda tutta dedicata alla Misa Criolla di Ariel Ramírez. A completare l'esecuzione, il Grupo Alturas, il Coro Quod Libet e Orange Choir diretto in via eccezionale da Fernando Terán, e la pianista Nadine Laurens.

12/07/2012

Josep Carreras riceverà un premio intitolato a Giuseppe Di Stefano dal comune di Villafranca in Lunigiana (MS)

Josep Carreras verrà premiato dal Comune di Villafranca in Lunigiana, in provincia di Massa, in occasione del concerto lirico che si terrà martedì 24 luglio in Piazza del Pozzo a Filetto, una frazione di Villafranca, alle 21. Il premio è intitolato al grande tenore italiano Giuseppe Di Stefano, scomparso nel marzo del 2008.




La serata prevede la trasmissione di un documentario sulla vita di Di Stefano, dagli inizi della sua carriera fino ai grandi debutti alla Scala e al Metropolitan di New York. Dopodiché si esibiranno il soprano Gladys Rossi e il tenore Matthias Stier, accompagnati al pianoforte dal Maestro Lorenzo Bavaj, per un breve recital lirico cui seguirà la consegna del premio "Giuseppe Di Stefano" a Josep Carreras, che poi offrirà alcune arie del suo repertorio, e della Cittadinanza Onoraria di Villafranca in Lunigiana

11/07/2012

Ja s'ha posat la primera pedra de l'Institut de Recerca contra la Leucèmia Josep Carreras a Badalona

Lo scorso sabato, in mattinata, la Fundació Josep Carreras ha vissuto un momento storico: è stata collocata la prima pietra dell'Institut de Recerca contra la Leucèmia Josep Carreras, nato nel 2010 in seguito all'accordo tra la Fondazione e la Generalitat de Catalunya, nel Campus ICO/Germans Trias i Pujol di Badalona. Il Centro pretende avanzare nella ricerca di qualità sulla Leucemia e le altre malattie del sangue. Sarà l'unico in Spagna e uno dei pochi al mondo ad essere incentrati su questo tipo di patologie, destinato ad essere quindi un riferimento internazionale.
Hanno presenziato alla cerimonia, tenutasi a Badalona, indubbiamente il Presidente della Generalitat de Catalunya Artur Mas,il Presidente della Fondazione Josep Carreras, il Vice-Presidente Prof. Evarist Feliu, il Sindaco di Badalona Xavier García Albiol, il Ministro Regionale della Salute Boi Ruiz.


fcarreras.org (català)
fcarreras.org (castellano)
fcarreras.org (english)

Come è stato specificato diverse volte, il Centro conterà su due Campus, uno presso l'Hospital Clinic in corrispondenza della Facoltà di Medicina dell'Universitat de Barcelona, e l'altra sede sarà un edificio di nuova costruzione presso il Campus ICO/Germans Trias i Pujol nell'ambito dell'Universitat Autònoma de Barcelona, a Badalona.

08/07/2012

"Il Video della Settimana": Josep Carreras sings "Pietà Signore" by Alessandro Stradella + Three Tenors' medley from Caracalla 1990 (22nd anniversary)

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Questa settimana è stata irrimediabilmente segnata da due eventi importanti, di cui l'ultimo proprio ieri a Badalona, per il deposito della prima pietra dell'Istituto di Ricerca dontro la Leucemia che porta il nome di Josep Carreras, ma di questo ve ne parlerò nel prossimo post. L'altro grande evento, come ben ricorderete è il recital benefico che Josep Carreras insieme a Lorenzo Bavaj ha offerto all'Opera di Zurigo, che come vi ho già raccontato è stato un grande successo. Non vi ho fatto mistero nemmeno di quanto il programma proposto si sia rivelata un'autentica perla, un insieme straordinario di brani, molti dei quali raggiungono il massimo splendore proprio nel formato più raccolto ed intimo del recital, quello in cui il cantante d'opera spogliato dei costumi di scena si esibisce col solo ausilio della propria voce e dell'accompagnamento al pianoforte. L'esordio di Pietà Signore mi aveva particolarmente entusiasmata, non che si tratti di un brano che susciti entusiasmo, anzi... tutt'altro. Ma quella combinazione di solennità veicolata da quei passaggi gravi e quell'implorare pietà quasi sussurrando rendono il brano di Alessandro Stradella, a mio avviso, complessivamente straordinario. Come incipit d'effetto di questa grande serata zurighese, scelgo questo brano in un'altra versione, in quanto del duo con Lorenzo Bavaj esiste su  un video la cui qualità audio lascia un po' a desiderare. Tuttavia ve n'è un'altra, sempre con Lorenzo, con il solo audio ottima, che vi raccomando di ascoltare qui.

05/07/2012

Josep Carreras performed with a prestigious recital at the Opernhaus Zürich

Che il recital benefico di Josep Carreras in programma alla Opernhaus di Zurigo lunedì sera sarebbe stato un  grande successo, senza dubbio uno dei momenti più esclusivi del panorama concertistico di quest'anno, si sapeva da tempo, ma la conferma definitiva è giunta dalla lettura del programma. Si è trattato di un recital nel quale il solo Josep si sarebbe esibito, accompagnato dal suo pianista, l'italiano Lorenzo Bavaj. Inutile negarlo, i fan in fondo sono ancora più contenti quando possono godere di un concerto in cui il nostro tenore è l'unico a cantare. Con tutto il rispetto per qualsiasi tra le altre interpreti, comprendo perfettamente.
Ringrazio anticipatamente le testimonianze di alcune amiche, tra cui Eva, che hanno avuto il privilegio di assitere al concerto e che hanno avuto la premura di informarmi in merito allo svolgimento e ad altri dettagli determinanti per questo post. Grazie a tutte!!



Contento e a proprio agio, Carreras ha varcato la soglia del palco dell'Opera di Zurigo, affiancato dal Maestro Bavaj, ricevendo il primo poderoso applauso da una sala gremita.

02/07/2012

"Il Video della Settimana": Josep Carreras' debut as Sly in the Zürich Opera House (May, 1998)

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Innanzitutto mi scuso per il posticipo a oggi, lunedì, ma qualche imprevisto mi ha impedito di pubblicare il Video di domenica, come avviene normalmente.
Oggi, lunedì 2 luglio, Josep Carreras offrirà un recital benefico presso l'Opera di Zurigo, un teatro particolarmente significativo e prestigioso, sede di diverse serate di grande successo che hanno visto il nostro tenore come grande protagonista. 
Una di queste è stato proprio il debutto nei panni di Sly, dall'opera omonima di Ermanno Wolf-Ferrari, in data 9 maggio 1998. Oltre a Carreras, il cast vantava il nome di Juan Pons come Westmoreland e quello del soprano Daniela Dessì come Dolly, su direzione del maestro Rafael Frühbeck de Burgos.

Da tempo conosco quest'opera di Ermanno Wolf - Ferrari, una che Carreras avrebbe dovuto interpretare almeno 10 anni prima, se la malattia non glielo avesse impedito. 
Come dicevo, conosco Sly, e ne ho già parlato in questo blog più di tre anni fa (potete rileggere il post qui), perché posseggo il CD e avevo visto in video una delle funzioni tenutesi al Gran Teatre del Liceu nella stagione 1999/2000, quella dell'attesissima riapertura del tempio della lirica barcellonese, in seguito al tragico incendio del 1994. 
Un'opera, un ruolo che ho amato fin dal primo momento, per l'incredibile spessore psicologico che Josep Carreras è riuscito a rendere seppur si trattasse di un ruolo che si distacca dall'eroe romantico di cui ha indossato le vesti nella quasi totalità delle opere che ha cantato. Un perdente, un pover'uomo del quale Carreras ha espresso magistralmente sia la vena comica sia quella drammatica. Si tratta quindi di un'opera che forse esige più di altre una incredibile capacità interpretativa, che impone al cantante di essere, in aggiunta, un eccellente attore. Tutte qualità per cui Josep Carreras si è distinto da sempre.