30/09/2012

"Il Video della Settimana" (Special edition): 52 videos in one year

Benvenuti per un'edizione speciale del Video della Settimana.

Oggi non vi propongo un video però, né due come ogni tanto tendo a concedervi. Oggi ve ne propongo ben 52, come 52 sono stati i video che ci hanno accompagnato da quando ho pensato di introdurre in questo blog la rubrica del Video della Settimana, i primi di settembre dell'anno scorso. Come immaginerete, ogni domenica devo fare molta attenzione a non scegliere un video che ho già proposto, e quando questi cominciano ad essere tanti, non sempre è immediato ricordare se uno in particolare è già stato utilizzato oppure no. Al di là di questo problema, spesso per incontrare un video che abbia un senso nel contesto di ogni domenica incontro non poche difficoltà: fortunatamente, ogni tanto, qualcuno di voi mi aiuta con qualche idea.
Approfittando del primo anniversario del Video della Settimana, lo scorso 4 Settembre, ho pensato di riproporveli tutti quanti, catalogati in ordine di data, dal 4 settembre 2011 al 9 settembre 2012. Ognuno dei link qui sotto vi rimanda al post dell'edizione del Video della Settimana dedicata al brano in questione: potrete rileggere il post se volete e riguardarvi i video che preferite.

29/09/2012

New Banner "Autumn 2012": Catalan Modernism

Oggi vi presento il nuovo banner d'autunno. Come ben sapete, l'alternarsi delle stagioni implica un cambio di look in questo blog, ispirandosi quindi a quella entrante: questo è il motivo per cui, da qualche giorno, il blog si è colorato d'autunno, sia nel banner sia nello sfondo retrostante.

Nel banner vedete apparire inconfondibile due tra i più espliciti simboli del Modernismo Catalano. Ci troviamo nel famosissimo Passeig de Gràcia di Barcellona: percorrendo il viale verso nord, dopo poche centinaia di metri, sulla sinistra troviamo,nell'ordine, la Casa Amatller e la Casa Batlló
La Casa Amatller, che nel banner vedete sulla sinistra, è stata commissionata dal cioccolataio Antoni Amatller all'architetto Josep Puig i Cadafalch: si tratta di una casa privata collocata tra la Casa Lleó Morera e la Casa Batlló. Quest'ultima che vedete a destra, invece, non ha bisogno di presentazioni, è una delle grandi opere di Antoni Gaudí
Ai primi del novecento Josep Batlló, altolocato industriale del settore tessile, affidò a Gaudí l'incarico di rimettere a nuovo un modesto palazzo acquistato l'anno precedente sull'arteria principale del quartiere modernista dell’Eixample, zona eletta dalla borghesia catalana dell'epoca quale sede dei propri spettacolari palazzi. Tra le altre cose, Gaudí ne ha rivoluzionato la facciata, divenuta così un autentico capolavoro modernista.

23/09/2012

"Il Video della Settimana": Josep Carreras canta Rosó per primer cop (Barcelona, Plaça de la Catedral, 21 de Setembre de 1984)

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Questa settimana abbiamo avuto il recital benefico di Seattle del quale è giunta qualche informazione in più: uno splendido programma con svariati encores per celebrare la vita e l'amicizia. Al di là di questo grande evento oltre-oceano, è tempo di festeggiamenti anche adesso, specialmente a Barcellona: sono giorni di preparativi in vista della grande festa di domani, 24 Settembre, la "festa major" in onore de la Mare de Déu de la Mercè. Al di là dello sfondo religioso, la Mercè detiene a tutti gli effetti carattere popolare, risultando quindi una celebrazione che prevede la massima partecipazione dei cittadini. 

È inevitabile per me associare la Mercè al concerto che Josep Carreras offrì presso la Plaça de la Catedral di Barcellona il 21 Settembre del 1984, una serata particolarmente speciale sia perché si trattava di un concerto "a casa", sia per lo sfondo suggestivo della Cattedrale illuminata. Per chi non avesse mai sentito parlare di questo recital, o non avesse avuto mai modo di ascoltarlo lascio il link del video intero, o quasi, che fortunatamente è disponibile su youtube. Il programma prevedeva diversi brani, spaziando amabilmente dall'opera al repertorio più popolare. Ad ogni modo, la mia intenzione non è quella di proporvelo "tutto" in questa edizione del Video della Settimana, nonostante vi consigli caldamente di vederlo per intero comunque: la Mercè è una festività catalana, ed è alla Catalogna che ora più che mai va il mio pensiero e tutto il mio sostegno.

22/09/2012

"No matter how small your possibility is: fight!!": Josep Carreras and his personal fight against leukemia

Credo sia un buon momento per pubblicare un'intervista uscita circa a inizio settembre in cui Josep Carreras parla molto apertamente della sua battaglia personale contro la leucemia, in particolare in seguito al recital benefico che il tenore ha offerto martedì 18 Settembre, presso la Benaroya Hall a Seattle, la stessa città che gli aveva restituito la vita. Come già sapete, si è trattato di un recital commemorativo del 25esimo anniversario della sua vittoria contro la malattia, e del novantesimo compleanno di Dottie Thomas, moglie del Premio Nobel per la Medicina, Dr. Edward Donnall Thomas, pioniere del trattamento allora sperimentale cui era stato sottoposto Josep Carreras. Cinquecento invitati si sono uniti alla grande celebrazione donando una somma di $250 pro capite destinata all'Institut de Recerca Josep Carreras presto attivo in Catalogna e il Fred Hutchinson. L'evento è stato sponsorizzato dalla Bianco's Company, che si occupa di nuove terapie contro il cancro.
In merito al recital non ci sono notizie dirette, solo la testimonianza del Dr. James Bianco, che nel 1987 era un giovane medico del Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle, pubblicata nel blog di Mike Flynn & Associates. Il Dr. Blanco, ora fondatore principale della Cell Therapeutics (CTI), racconta del suo primo incontro con Carreras in qualità di suo medico, nonostante avesse già avuto modo di vederlo personalmente in scena con Carmen al MET di New York
Nell'articolo, il Dr. Bianco ha condiviso qualche dettaglio delle condizioni di Carreras: la rarità della sua forma di leucemia, all'epoca fatale nella quasi totalità dei casi, richiedeva la più potente dose di radiazioni e di chemioterapia di cui il Centro di Seattle potesse avere memoria. Con il timore che il suo corpo non reggesse quantità tanto massicce, il tenore ha trascorso più di 60 giorni in una camera sterile che ha abbandonato il 23 Dicembre, quando era stato ritenuto in condizioni sufficienti per trascorrere in Natale in un appartamento insieme alla sua famiglia.

16/09/2012

"Il Video della Settimana": specially dedicated to the Diada Nacional de Catalunya and the 24th anniversary of the Vienna Comeback Recital

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Ricca, ricchissima di eventi e ricorrenze questa settimana appena trascorsa. In primo luogo, questo 11 Settembre 2012 è già entrato nella storia dopo che milioni di catalani hanno marciato per le strade di Barcellona rivendicando l'identità del loro paese e le esigenze che ne derivano. L'11 Settembre si commemora la caduta di Barcellona nelle mani delle truppe borboniche di Filippo V di Spagna comandate dal duca di Berwick durante la Guerra di Successione Spagnola l'11 settembre 1714, dopo 14 mesi d'assedio. Nasce così la Diada Nacional de Catalunya, una delle giornate in cui l'amore dei catalani per la propria patria e la legittima rivendicazione della libertà si esprimono con manifestazioni talvolta massive com'è successo qualche giorno fa, la cui risonanza ha raggiunto dimensioni mondiali. Ora il mio obiettivo non è far politica, ma non si può obbligare nessuno a riconoscersi in un'identità che non gli appartiene. Lingua e cultura proprie, sopravvissute sotto le più sfavorevoli condizioni, sono indice di una solida identità che come tale va riconosciuta: come dice una de les Sardanes più popolari, La Santa Espina, "Som i serem gent catalana, tant si es vol com si no es vol".
Ser una enamorada de Catalunya vol dir donar tot el meu suport a la vostra causa, defensar la vostra identitat, estimar el català i la cultura catalana!!
Avui, encara que amb uns dies de retard, vull celebrar-ho amb una cançó catalana que m'estimo moltíssim: L'Oreneta de l'Enric Morera. No cal repetir que en Josep sempre la canta d'una manera que emociona moltíssim. Gaudiu-ho!!

15/09/2012

Blog Josep Carreras «L'Anima di un Tenore» celebrates its 4th anniversary today

Non è poca la commozione con cui vi dico che oggi questo blog, il Blog Josep Carreras «L'Anima di un Tenore» compie 4 anni di attività
Chi l'ha seguito fin dai primi passi conosce la storia, di come tutto ciò sia nato per caso e all'improvviso, con quell'umana titubanza di chi dubita di essere all'altezza di un progetto del genere. Dopo quattro anni non so ancora se sono all'altezza oppure no, non sta a me giudicare, ma so che l'entusiasmo di allora mi accompagna sempre, che la passione è più che mai viva dentro di me, e che sento sempre più l'esigenza di esprimervi quello che mi trasmette Josep Carreras, per l'ammirazione e la gratitudine che provo nei suoi confronti.
Il blog in questi quattro anni si è evoluto sia in forma sia in contenuto, come io stessa sono cresciuta insieme a lui: rileggendo i vecchi post mi viene naturale riscontrare che ora alcune cose le direi in modo diverso, ma di certo tutto è stato scritto con la massima spontaneità e con quella genuinità tipica dei 20 anni. Ho imparato molto durante questo cammino e ancora devo imparare. 
Ringrazio tutti coloro che semplicemente leggono, quelli che partecipano, quelli che ci sono sempre stati e quelli che ci sono da poco, quelli che so che mi sosterranno sempre come hanno fatto finora.
E ringrazio Josep perché se non fosse per lui, per tutto quello che questo grande artista sa dare, questo modesto spazio non esisterebbe.

Come possiamo festeggiare?

12/09/2012

Josep Carreras and Katherine Jenkins delighted the audience at the Preston Guild Proms in the Park

Dopo l'incredibile successo a Salisburgo, lo scorso 7 Settembre Josep Carreras si è esibito per il Preston Guild Proms in the Park presso Avenham Park di Preston nella contea di Lancashire, Regno Unito. Ha condiviso la scena con il mezzosoprano gallese Katherine Jenkins e con il Maestro David Giménez che ha guidato la notevole Manchester Camerata.

PRESS

PHOTOS

VIDEO (PRE-CONCERT)
vimeo.com

Purtroppo gli articoli non sono molti, ma ci sono foto e video in abbondanza, oltre ai vari tweet che ho visualizzato per rendere tutto l'entusiasmo per questa strepitosa headline dei Proms. Grazie anche a chi ha condiviso ogni genere di informazioni!!
Le condizioni atmosferiche sono sempre un rischio quando si tratta di un concerto all'aria aperta, e non solo nel Regno Unito. Il vento soffiava a Preston, ma almeno nessuna pioggia ha contrastato l'evolversi della serata.
Josep Carreras ha equamente diviso la scena con la sua partner, la gallese Katherine Jenkins: si sono esibiti con un totale di otto brani ciascuno, duetti compresi.
Un ruolo importante lo ha avuto anche la Manchester Camerata, diretta magistralmente da David Giménez, protagonista assoluta per quattro momenti nel corso del concerto: hanno dato infatti la battuta d'inizio con la Farandole dell'Arlesienne Suite, prima di lasciare spazio a Josep Carreras che ha scelto di esibirsi con La Serenata e Marechiare, prima alternarsi con la Jenkins. Era un po' di tempo che non ascoltavamo quest'ultimo brano nei suoi concerti, una scelta che potrebbe non essere casuale, cadendo questa performance nell'anniversario delle esequie di Luciano Pavarotti: sono certa, Josep non se n'è dimenticato.

09/09/2012

"Il Video della Settimana": Josep Carreras sings "Dolente Immagine" and "Malinconia, ninfa gentile" by Vincenzo Bellini

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Sono davvero dispiaciuta che questo intermezzo musicale abbia saltato un turno la settimana scorsa. Questo purtroppo è stato dovuto al guasto del mio computer, cui si sono aggiunti problemi relativi alla piattaforma di Blogger. La situazione non è ancora risolta del tutto e questo mi rende abbastanza nervosa e seccata. Per il blog mi sono rivolta all'assistenza di Blogger.

Nel frattempo, Josep Carreras questa settimana si è recato nella citta di Duderstadt in Germania per il 3 Symposium della Fondazione dell'artista Peter Maffay, spesso ospite del José Carreras Gala, e si è esibito venerdì sera nell'Avenham Park di Preston per il Preston Guild Proms in the Park 2012 insieme al mezzosoprano gallese Katherine Jenkins e alla Manchester Camerata diretta da David Giménez... un altro grande successo cui però ci dedicheremo nel prossimo post, non appena ho più materiale per commentare il concerto.

Al di là dell'impossibilità di gestire il blog come avrei voluto, e a tutto ciò che consegue dalla fine delle vacanze, esami alle porte e chi più ne ha più ne metta, una buona parte dei miei pensieri non è ancora tornata da Salisburgo: i brani di quel recital meraviglioso continuano a risuonare nella mia mente e la delizia per un programma così raffinato sembra non esaurirsi mai.

03/09/2012

Josep Carreras back to the Salzburg Festival: another glorious recital to remember

Alle ore 19:00 dello scorso giovedì 30 Agosto, Josep Carreras ha offerto un glorioso recital insieme al suo pianista Lorenzo Bavaj presso la sala della Haus für Mozart in occasione del celeberrimo Festival di Salisburgo
La meravigliosa notizia di questa data era già pubblica da un anno, e perdersi questa grande occasione di vedere Josep Carreras esibirsi ancora una volta nel cuore di Salisburgo, città natale di Mozart e soprattutto di Herbert von Karajan, sarebbe stato un vero peccato. Per questo motivo, posso orgogliosamente dire di aver avuto la fortuna ed il privilegio di poter assistere in prima persona a questo evento straordinario, che mi accingerò a raccontarvi nel dettaglio nelle righe che seguiranno.
L'atmosfera nella città era incantevole nel pomeriggio di giovedì quando, prima Lorenzo Bavaj e in seguito Josep Carreras, sono giunti davanti alla Haus für Mozart, dove ad attenderli vi erano giornalisti e fotografi, oltre a un buon numero di fans devoti. Una giusta dose di tensione si percepiva sul volto del grande tenore che nel giro di pochi secondi aveva già varcato l'entrata.
Già un'ora prima dell'inizio del concerto in moltissimi avevano raggiunto la Haus für Mozart il cui ingresso riluceva dello splendore dei preziosi abiti, a compensare il grigiore della sfortunatamente attesa pioggia. Tra i volti noti anche Karin e Karl Scheufele di Chopard, e il compositore austriaco Christian Kolonovits