24/12/2013

To all of you the very best wishes for a Happy Christmas and for a wonderful new year 2014

È il 24 dicembre e mi avvio, salvo casi del tutto eccezionali, a scrivere l'ultimo post di quest'anno: un 2013 molto particolare, con tante sorprese, un anno ricco di ricorrenze, celebrazioni, di venticinquesimi anniversari di eventi memorabili che ci hanno riportato al 1988, ma anche un anno di preparazione per il futuro, per lo straordinario anno che verrà. Tutte queste tematiche e tutta l'attività del nostro Josep hanno arricchito le pagine del blog in questo 2013 per un totale di quasi 180 post tra Homepage principale e le varie sezione, divulgati su Facebook e su Twitter.
Sono molto felice di aver condiviso tutto questo, soprattutto queste emozioni con tutti voi e vi ringrazio di cuore per avere letto, per l'interesse, i commenti, i messaggi privati e le email, per tutte le belle parole che mi avete rivolto per le quali vi sono molto grata.

Come dicevo, questo è ufficialmente l'ultimo post di quest'anno:, in quanto il Blog si prenderà una settimana di vacanza dal 27 dicembre al 3 gennaio compreso: tuttavia non disperate perché, nonostante non possa condividere i contenuti sui social network, se nei prossimi giorni entrerete nel Blog troverete comunque qualche sorpresa, in particolare nella sezione delle Historic Dates, essendo questo periodo ricco di ricorrenze e ricordi speciali. 
Non deve stupire come un periodo per la maggior parre di noi di riposo e festività sia per altri frangente di grande attività lavorativa: all'epoca, Josep Carreras approfittava di questi giorni barcellonesi in famiglia, per esempio per esibirsi al Gran Teatre del Liceu. Anche quest'anno trascorrerà la prima parte delle feste in Cina, a Pechino e poi a Guanzhou, dove si esibirà il 28 dicembre.


20/12/2013

Josep Carreras "Thanks for the grandiose support": currently over 2,8 million Euros raised with the José Carreras Gala 2013

Ieri sera si è tenuto il José Carreras Gala 2013 presso l'Europa Park di Rust, vicino Friburgo in Germania, e trasmesso in diretta da più canali in contemporanea come Sky Christmas HD, Goldstar TV, Romance TV, Heimatkanal e il livestream su internet, accessibile anche per i non abbonati tramite satellite in Germania, Austria, Svizzera, Repubblica Ceca e Repubblica Slovacca. Sfortunatamente non è stato possibile in nessun modo vedere il programma in altri paesi.
Certamente imbastire una nuova edizione con partner totalmente diversi, dopo 18 anni su MDR, la televisione pubblica tedesca, è stata una sfida enorme: per questo motivo, Sky Deutschland e gli altri canali hanno trasmesso il Gala eccezionalmente in chiaro. Ad affiancare Josep Carreras, la presentatrice Esther Schweins.

Josep Carreras and Esther Schweins during the 19.José Carreras Gala
 AGENCY PEOPLE IMAGE (c.) Michael Tinnefeld 


TEMPORARY RESULT
+ 2,8 MILLION EUROS

19/12/2013

"Help! Save a life!" - Watch and support tonight the José Carreras Gala 2013

Helfen Sie! Retten Sie Leben!
 Leukämie muss heilbar werden. Immer und bei jedem!


19 DECEMBER 2013, 20:15
Europa - Park; RUST, Germany
INFO (Deutsch)
www.carreras-stiftung.de
www.josecarrerasgala.de
www.sky.de
VIDEOCLIP: www.goldstar-tv.de

DONATION

Account: Deutsche José Carreras Leukämie-Stiftung e.V. 

 Bank Code Number: 700 800 00 Commerzbank AG München 
 SWIFT-BIC.: COBADEFFXXX 
 IBAN: DE96 7008 0000 0319 9666 01 
 Donation Phone - Hotline: 01802 400 100 
From abroad: 0049 1802 400 100 
 Donation SMS: 81190 Password: Blutkrebs 


WATCH IT LIVE AND UNENCRYPTED ON

16/12/2013

Ten thousand people let themselves go the Christmas Josep Carreras brought to Bucharest

Ieri sera si è tenuto il secondo concerto di Natale di Josep Carreras. Dopo lo straordinario successo a Budapest, l'onore è toccato alla capitale rumena, e più nello specifico nella Romexpo Central Hall di Bucarest.
Più di diecimila persone hanno assistito al concerto esclusivo del nostro tenore, accompagnato dal soprano Natalia Ushakova, dal Coro Academic Radio e Orchestra National Radio diretta dal Maestro David Giménez.

PRESS AND PHOTOS
www.radioromaniacultural.ro
selectnews.ro
www.romaniatv.net
www.infomusic.ro

Josep Carreras in Bucharest. Photo: Alin Crăciun

14/12/2013

Josep Carreras created an amazing atmosphere with his wonderful concert in Budapest

Dopo appena cinque giorni dalla sua ultima data della prima parte del tour in Estremo Oriente, Josep Carreras ha offerto il primo straordinario concerto natalizio in Europa, presso la Syma Hall di Budapest: è stato accompagnato dal soprano Nataliya Kovalova e dal Coro e Orchestra Filarmonica Kodály di Debrecen, diretta da David Giménez.
Questo concerto è stato atteso a lungo dal pubblico ungherese, poiché in realtà avrebbe dovuto realizzarsi l'anno scorso in altra sede, ma rinviato a causa di problemi tecnici.

Josep Carreras ha predisposto un programma particolare che ha privilegiato nella prima parte il suo repertorio abituale, adeguando invece la seconda all'atmosfera natalizia.

08/12/2013

New Christmas Banner 2013

Dopo un banner autunnale dedicato ai 25 anni della guarigione di Josep Carreras con uno sfondo dove alcune delle immagini più significative del suo comeback year, il 1988, sfumavano l'una nell'altra, è ora tempo di adeguare toni e colori all'epoca più celebrata dell'anno.
Già da una settimana, il blog si è preparato al Natale con una nuova sezione dedicata al Calendario d'avvento, cui potete accedere dalla colonna di destra, nell'elenco delle altre tre sezioni del blog, sotto la copertina del nuovo album "25 MERAVIGLIOSO". L'Advent Calendar 2013 vi propone ogni giorno una palla di colore diverso per addobbare l'albero di Natale sulle note dei brani più amati e che più fanno atmosfera, interpretati dal nostro Josep, da solo o con altri colleghi. Oggi siamo già alla pallina numero 8, non perdetevi il video!!

Come vuole la tradizione anche la pagina principale del blog deve essere decorata per il Natale, ecco perché vi presento oggi il nuovo banner di Natale che rimarrà in cima per un mese. 

06/12/2013

Josep Carreras' new album "25 - Meraviglioso" released today

Oggi, 6 dicembre, è la data di uscita del nuovo album di Josep, dal titolo "25 - Meraviglioso", con il quale invita i suoi fans a celebrare insieme a lui la vita e tutto ciò che può offrire di meraviglioso, ricordando i venticinque anni dalla sua guarigione dalla leucemia.

Sono 14 brani per un totale di più di 48 minuti di grande musica: molte di queste canzoni popolari Carreras le ascoltava già da bambino e ora le ripropone in versione più classica: questo disco vanta inoltre la collaborazione di artisti d'eccellenza quali Lang Lang, David Garrett, Alison Balsom, Richard Galliano e José Feliciano.

Ecco a voi la tracklist:

05/12/2013

Per molts anys, Josep!! Happy Birthday to Josep Carreras on his 67th anniversary!!

Era il 5 dicembre del 1946 quando al quartiere barcellonese di Sants è nato un figlio speciale, un vero prodigio che si sarebbe distinto internazionalmente come artista e cantante d'opera, che sarebbe stato ambasciatore della speranza di sconfiggere la leucemia e che si sarebbe impegnato concretamente in prima persona per aiutare gli altri nella lotta contro la stessa terribile malattia; che avrebbe portato in giro per il mondo, insieme alla propria arte, anche i sentimenti legati alla sua terra, la Catalogna: sessantasette anni fa nasceva Josep Carreras, terzogenito di una famiglia umile ma di saldi valori.

Of course, this is a photomontage I made. Not a real pic.
Oggi il nostro Josep compie sessantasette anni e per tutti noi è un giorno molto, molto speciale: è una vera festa, come ogni volta che una persona a noi cara festeggia il proprio compleanno.

01/12/2013

"Il Video della Settimana": Josep Carreras sings Ch'ella mi creda from La Fanciulla del West (Recital in New Orleans, 1978)

Benvenuti ad un nuovo Video della Settimana.

Oggi vorrei ricordare un altro grandissimo compositore italiano, Giacomo Puccini, scomparso il 29 novembre del 1924 lasciando incompiuta la sua ultima opera, Turandot. Nonostante il 2013 sia stato un anno per tutti dedicato ai due grandi del bicentenario, Giuseppe Verdi e Richard Wagner, mi sono resa conto che nel blog sono state proposte periodicamente anche i capolavori pucciniani, sicuramente tutti quelli che il nostro tenore ha interpretato in scena. A questo punto risulta difficile rendere omaggio a Puccini, dopo aver già giocato tutte le carte: per fortuna, ho in serbo una sorpresa da molto tempo ormai, un argomento che non sapevo dove collocare ma che, seppure un po' insolito, potrebbe essere indicato per questa occasione. L'omaggio a Puccini di quest'oggi si renderà con un frammento di una opera splendida quale è La Fanciulla del West.

La Fanciulla del West è un'opera in tre atti su libretto di Guelfo Civinini e Carlo Zangarini ispirata al dramma di David Belasco, The Girl of the Golden West. Come per le altre composizioni operistiche, Puccini ha cercato un colore locale e storico specifici: la vicenda, infatti, si svolge in California e narra dell'amore tra Minnie, giovane proprietaria di un locale, la Polka, e Dick Johnson, un giovane straniero che nasconde l'identità di Ramerrez, capo di una banda di rapinatori che stava minacciando la zona. Seppur entrato nella Polka con cattive intenzioni, Johnson desisterà, ammaliato dal fascino di Minnie di cui si innamora. Una volta smascherata la vera identità di Johnson, Minnie sarà trafitta da indignazione e disperazione, ma non esiterà a salvargli la vita nel momento in cui rimarrà ferito per mano dello sceriffo, addirittura ricorrendo allo stratagemma di una partita a poker che ha deciso le sorti dell'uomo.

27/11/2013

"Il Video della Settimana": Josep Carreras sings Amor ti vieta from Fedora (Gran Teatre del Liceu, 1993)

Benvenuti a un nuovo Video della Settimana.

Attualmente Josep Carreras si trova in Giappone per il suo secondo tour annuale nell'estremo oriente che prevede quattro date: la prima dello scorso sabato 23 a Osaka, altre due a Tokyo l'1 e 4 Dicembre, e l'ultima in Taiwan, a Taipei il 7. Nell'augurargli quattro successi indimenticabili, e Osaka sembra esserlo stato a giudicare da qualche tweet nipponico, concentriamoci sull'oggetto di oggi: mi scuso per l'estremo ritardo con cui viene pubblicato questo post, ma negli ultimi giorni mi è stato impossibile.

Dopo Adriana Lecouvreur, mi ero ripromessa di dedicare il post all'altra opera in cui Josep ha debuttato lo stesso giorno di vent'anni dopo, il 7 novembre del 1992: presso l'Opernhaus Zürich con Agnes Baltsa, il nostro tenore debuttava in Fedora di Umberto Giordano nel ruolo tenorile di Loris Ipanov.

Josep Carreras as Loris Ipanov. London, 1994.

17/11/2013

"Il Video della Settimana": Josep Carreras and Montserrat Caballé sing the 4th act duet of Adriana Lecouvreur (Tokyo, 1976)

Benvenuti a un nuovo Video della Settimana.

Il 7 Novembre ricorreva il quarantunesimo anniversario del debutto di Josep Carreras nel ruolo di Maurizio nell'opera Adriana Lecouvreur presso il Gran Teatre del Liceu: era l'opera inaugurale della stagione 1972/73, e il debutto riguardava anche Montserrat Caballé, che desiderava cantare la sua prima Adriana nella sua casa operistica.


15/11/2013

Josep Carreras delighted the audience at the Astana Opera House in Kazakhstan

Dopo il concerto benefico tenutosi lo scorso 30 ottobre al Teatro Bolshoi insieme a Plácido Domingo al quale hanno assistito molti bambini disabili, evento privato di cui non eravamo a conoscenza, a fatto accaduto apprendiamo che Josep Carreras nei giorni scorsi ha tenuto un concerto presso l'Opera di Astana in Kazakistan ottenendo un grandissimo successo.

Secondo l'articolo sopra riportato, il tenore è stato affiancato dal soprano Natalia Kovalyova, e dall'Orchestra dell'Opera di Astana diretta da David Giménez, per un concerto straordinario in occasione del ventesimo anniversario della moneta nazionale e del novantesimo anniversario della People's Bank del Kazakistan. Ha alternato esibizioni individuali, particolarmente omaggiate dal pubblico, a duetti con il soprano, con un repertorio nel quale spiccavano nomi di grandi compositori quali Rossini, Donizetti, Puccini e Dvorak.

In occasione della sua performance al Bolshoi, Carreras ha rilasciato un'intervista a KP, il cui articolo riporta anche un video che potete trovare qui.

05/11/2013

Josep Carreras presents his new album "25 - Meraviglioso" and his next debut in the new opera "El juez (Los niños perdidos)"

Come annunciato, ieri Josep Carreras ha presentato al Novomatic Kunstforum di Vienna i suoi futuri progetti: in primis, il nuovo disco "25 - Meraviglioso", in vendita a partire dal 6 dicembre, forse prima in Austria, e il suo prossimo debutto operistico con la nuova opera "El Juez (Los niños perdidos).
Nonostante la presentazione riguardasse in primo luogo il disco, intitolato ai 25 anni trascorsi dalla sua vittoria contro la leucemia e a Meraviglioso, brano di Domenico Modugno che ha cantato dal vivo per la prima volta lo scorso giovedì sempre a Vienna durante un gala benefico per lo sport, la stampa sembra aver dedicato ampio spazio alla presentazione in coda, ovvero all'opera nella quale debutterà a Bilbao in occasione della prima mondiale. Ad ogni modo molti grandi artisti come José Feliciano, Lang Lang, Richard Galliano, Alison Balsom o David Garrett hanno collaborato per la sua realizzazione in maniera disinteressata, rinunciando ai diritti di autore in favore della Fundación Josep Carreras contra la leucemia

Photo: © Georg Scheu 
Josep Carreras presenting his new album "25 - Meraviglioso"
Source: 
www.oe24.at; more photos: www.der-neue-merker.eu

03/11/2013

"Il Video della Settimana": Josep Carreras sings 'Ecco la tomba... Deh! tu bell'anima' from Bellini's I Capuleti e i Montecchi (Gran Teatre del Liceu, Recital 6 November 1988)

Benvenuti a un nuovo Video della Settimana.

Per questioni di calendario anticipo di tre giorni il post sull'anniversario di un altro evento indimenticabile che ha caratterizzato il 1988, l'anno del ritorno di Josep Carreras sotto ogni aspetto, in questo caso il ritorno al Gran Teatre del Liceu: sono consapevole del fatto che forse l'espressione "ritorno al Liceu" ci riporta inconsciamente ad un altro evento, di pochi giorni posteriori al suo rientro da Seattle dopo mesi di aggressivi trattamenti contro la malattia, ovvero la sua riapparizione durante l'intervallo dell'opera Fedora, interpretata in quell'occasione da Plácido Domingo e Renata Scotto. Solo riscrivere brevemente di quanto avvenuto quel 4 marzo mi risuscita i brividi per l'impatto emotivo che ha rappresentato per tutti i presenti in sala, ma oggi mi riferisco ad un altro momento: era il 6 novembre, e Josep Carreras faceva ritorno nella sua casa operistica, il Liceu, anche professionalmente, con un vero e proprio recital per tutto il pubblico del teatro. Venticinque anni fa. Se è vero che l'abbraccio con la sua gente c'era già stato quella sera del 21 luglio, all'Arco del Trionfo, era imprescindibile offrire un evento nella stessa sala che lo aveva accompagnato fin da bambino ospitando molti tra i suoi memorabili trionfi, di fronte al suo pubblico più fedele.

Josep Carreras, recital at the Liceu, 6.11.1988

01/11/2013

Josep Carreras sings for the first time "Meraviglioso", the title track of his new album "25 - Meraviglioso"

Dopo un gala privato presso il Teatro Bolshoi di Mosca insieme a Plácido Domingo e a Virginia Tola, un evento privato previsto per lo scorso mercoledì, 30 Ottobre, Josep Carreras ieri sera ha preso parte al "Nacht des Sport", un gala benefico per lo sport che ha avuto luogo all'Austria Center Vienna e che è stato trasmesso in diretta dal canale televisivo ORF 1 anche online.
Chi di voi ha visto il programma in diretta, sa già che Josep Carreras ha partecipato con una gran sorpresa, scegliendo di cantare un brano dal suo nuovo disco "25 - Meraviglioso", che presenterà lunedì a Vienna al Novomatic Kunstforum alle ore 18 insieme alla nuova opera "El Juez (Los niños perdidos)", composta per lui da Christian Kolonovits, e che interpreterà ad aprile nella sua prima mondiale a Bilbao.

Josep Carreras last night in Vienna singing Meraviglioso for the first time.

27/10/2013

"Il Video della Settimana": Josep Carreras sings Je te veux (Erik Satie)

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Questa settimana è stata illuminata dalla notizia tanto attesa del nuovo album di Josep Carreras dal titolo emblematico "25 - Meraviglioso" che riprende in primis i 25 anni del suo ritorno alla vita e alla sua professione, e successivamente lo splendido brano reso popolare da Domenico Modugno, di cui ha realizzato una versione contenuta nel disco. A tal proposito ho pensato di proporvi qualcosa di analogo, che in qualche modo rimanda al passato ma anche al presente: si tratta, infatti, di una canzone che Josep Carreras ha inciso in uno dei suoi ultimi dischi, e che ha recentemente ripreso nel repertorio dei suoi concerti e recital.

L'album in questione è Belle Epoque, presentato il 10 marzo 2006 con un gala speciale alla Konzerthaus di Vienna nel quale Carreras è stato accompagnato da Lorenzo Bavaj e dalla Junge Philarmonie Wien, diretta dal Maestro Michael Lessky, che hanno contribuito alla realizzazione del disco.

Josep Carreras - Belle Epoque, Cover Album.

24/10/2013

Josep Carreras brought intimacy and charm in Belfast and Dublin

Come sapete, la scorsa settimana Josep Carreras si è recato in Irlanda per offrire due magnifici recital, rispettivamente giovedì 17 ottobre presso la Waterfront Hall di Belfast e domenica 20 presso il Bord Gáis Energy Theatre di Dublino. Il tenore è stato affiancato dal soprano irlandese Celine Byrne, e accompagnato dal suo pianista Lorenzo Bavaj e dal quartetto d'archi The Opera Petite Ensemble Quartet.

Purtroppo la stampa non ha riportato recensioni dettagliate (Belfast - Dublin), ma a confermare la mia convinzione che sarebbero state due serate straordinarie per il pubblico sono stati i commenti entusiastici su twitter che ho letto, e soprattutto il racconto minuzioso che qualche fan che ha assistito mi fa fatto gentilmente pervenire. Grazie di cuore a tutti coloro che hanno ampiamente colmato la carenza di materiale disponibile in rete. L'attesa è stata ricompensata!!

Lorenzo Bavaj and Josep Carreras in Dublin.
Credits: a generous Carreras fan.
Come dicevo, due performance di grande successo: in entrambi si respirava un'atmosfera incantevole, molto intima, non solo scaturita dalla tipologia di concerto e dal conseguente repertorio scelto, ma soprattutto dall'evidente affinità tra gli artisti.

22/10/2013

"25 - Meraviglioso": the Josep Carreras' new album to be released on 6th December 2013

È con grande gioia che vi annuncio che il nuovo album di Josep Carreras sarà pubblicato dalla casa discografica Embassy of Sound Media (EOSM) con titolo "25 - Meraviglioso": un titolo molto speciale che rimanda alla sua vittoria contro la leucemia di 25 anni fa, e tutti i grandi momenti che hanno fatto seguito nel 1988, come la nascita della sua Fondazione per la lotta contro la leucemia e i memorabili concerti e recital di celebrazione, come quello all'Arco di Trionfo di Barcellona il 21 luglio e quello alla Staatsoper di Vienna del 16 settembre.
Si tratta di un disco a beneficio della Fundación Josep Carreras contra la leucemia: verrà presentato al Novomatic KunstforumVienna il 4 Novembre alle ore 18, e a Berlino l'8 novembre, e sarà in vendita a partire dal 6 dicembre, un giorno dopo il sessantasettesimo compleanno di Josep Carreras

È stato prodotto da Christian Kolonovits, compositore della  nuova opera "El Juez (Los niños perdidos)", la cui prima mondiale prevista per il prossimo 26 aprile a Bilbao segnerà il grande ritorno operistico di Josep Carreras dopo circa 13 anni.

Christian Kolonovits and Josep Carreras during the recording sessions.

20/10/2013

"Il Video della Settimana": Josep Carreras as Werther in the duet of the first act (Vienna State Opera, 1986/ Studio recording 1980)

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Questa settimana, in attesa di qualche notizia in più sui concerti di Belfast e Dublino, ci concentreremo sulla celebrazione del trentacinquesimo anniversario del debutto di Josep Carreras nel ruolo di Werther, nell'omonima opera di Jules Massenet, avvenuto il 18 ottobre del 1978 presso l'Opera di San Francisco. La registrazione dal vivo che conosciamo risale al 3 Novembre, penultima recita di sei: 18, 21, 28, 31 Ottobre, e 3, 5 Novembre. L'opera era diretta dal Maestro Antonio de Almeida, e i ruoli di Charlotte e Sophie erano interpretati rispettivamente da Maria Ewig e Kathleen Battle.

Josep Carreras' debut as Werther in San Francisco. Photo: Scherl
In seguito, Carreras ha cantato il Werther in altre occasioni e grandi teatri quali l'Opernhaus Zürich nel 1979, il Regio di Torino nel 1980, il Covent Garden di Londra nel 1981 e la Staatsoper di Vienna nel 1986.

13/10/2013

"Il Video della Settimana": Josep Carreras and Piero Cappuccilli sing "Dio che nell'alma infondere" (Don Carlo - Salzburg Easter Festival, 1986)

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Questa settimana tutti gli amanti della grande musica nel mondo hanno reso omaggio all'eccelso compositore di Busseto, il nostro Giuseppe Verdi, nel giorno del bicentenario della sua nascita avvenuta il 10 ottobre del 1813. Come verrà poi descritto più nel dettaglio in un post apposito, il Blog ha voluto celebrare il bicentenario verdiano con uno sfondo speciale, un collage in cui il ritratto del maestro è circondata da tutti i suoi personaggi interpretati da Josep Carreras, tenore che vanta nel suo repertorio un nutrito numero di opere verdiane.
Una delle definizioni che più si leggono associate al nostro tenore sono "particolarmente apprezzato per le sue interpretazioni nel repertorio verdiano e pucciniano": tra queste, più volte menzionato è il legame con Un Ballo in Maschera, un'opera legata ad eventi di fondamentale importanza, dal suo debutto al Teatro Alla Scala nel 1975, fino alla nascita di entrambi i suoi figli, nel 1973 e 1978. Tuttavia, nella sua autobiografia "Singing from the soul" aveva espresso una certa predilezione per Don Carlo, e per la vicenda del principe spagnolo.

Josep Carreras as Don Carlo. Budapest, 1977.

08/10/2013

"The Sun in his voice": Josep Carreras specially honored Luciano Pavarotti at the Classic BRIT Awards 2013

Mercoledì scorso, 2 ottobre, Josep Carreras era atteso alla Royal Albert Hall di Londra per la cerimonia dei Classic BRIT Awards: il tenore catalano, di ritorno da Buenos Aires dopo un breve tour in Argentina, aveva riorganizzato le tratte del suo viaggio in modo da predisporre uno stop di 24 ore nella capitale britannica, al fine di poter tenere la laudatio in onore del suo grande amico Luciano Pavarotti, vincitore del premio postumo alla carriera, il Lifetime Achievement in Music Award del 2013. 
Il grande tenore italiano avrebbe dovuto ricevere il premio nel 2007, ma non era stato possibile a causa della sua scomparsa il 6 settembre dello stesso anno. Il premio è stato consegnato a Nicoletta Mantovani Pavarotti, seconda moglie di Luciano.

PHOTOS
www.classicbrits.co.uk
features.rr.com
www.gettyimages.it

VIDEOS
You Tube
You Tube

Josep Carreras on the red carpet of the Classic Brit Awards 2013
Photo: Getty Images

06/10/2013

"Il Video della Settimana": Josep Carreras sings Chitarra Romana (Royal Albert Hall, Classical Brit Awards 2009)

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana

Siamo in attesa della trasmissione dei Classic Brits 2013, tenutosi presso la Royal Albert Hall di Londra lo scorso mercoledì 2 ottobre, prevista per stasera su ITV1 alle 22:20 ora locale, 23:30 in Europa Centrale. Questo è il link per il livestream; o anche www.filmon.com.
Come sapete, Josep Carreras ha fatto in modo di fare una tappa di 24 ore a Londra, prima di rientrare a Barcellona dopo i due concerti a Buenos Aires, per tenere la laudatio per il suo carissimo amico Luciano Pavarotti, vincitore del premio postumo alla carriera, il Lifetime Achievement in Music Award, ritirato dalla moglie, Nicoletta Mantovani Pavarotti. Una volta che vedremo il programma, mi sarà possibile pubblicare un post a riguardo con tutto il materiale reperito in questi giorni e con un dettagliato commento. 

Nel frattempo, in previsione di questo evento particolarmente emotivo, non possiamo evitare di ricordare quando, 4 anni fa, era proprio Josep Carreras il vincitore del Lifetime Achievement in Music Award dei Classical Brits: la cerimonia si era tenuta il 14 maggio del 2009.

Josep Carreras, winner of the Lifetime Achievement in Music Award 2009.

01/10/2013

Josep Carreras hizo vibrar al público de Buenos Aires con su concierto en Ciudad del Rock

Domenica pomeriggio si è tenuto il secondo concerto gratuito che Josep Carreras ha offerto in Argentina: nonostante il maltempo, per il quale è stato posticipato di qualche ora, quasi 7.000 persone hanno celebrato il ritorno del tenore nella capitale, in occasione della sua esibizione insieme al soprano Verónica Cangemi e al charanguista Jaime Torres presso la nuova Ciudad del Rock nel quartiere di Villa Soldati a Buenos Aires, spazio inaugurato la sera precedente con il reggae.

www.lanacion.com.ar
noticias.lainformacion.com

VIDEO - FULL CONCERT

Come si era già accennato durante la conferenza stampa del venerdì, il repertorio sarebbe stato piuttosto vario, coniugando Verdi e Bizet, a generi popolari spagnoli e latino americani, in particolare argentini: in questo contesto, la Misa Criolla di Ariel Ramírez si sarebbe inserita nella seconda parte del concerto. 

Verónica Cangemi and Josep Carreras. Press conference in Buenos Aires.

29/09/2013

"Il Video della Settimana": special recap of 100 editions of The Video of the Week

Benvenuti ad un edizione speciale de Il Video della Settimana.

Come vi accennavo domenica scorsa, la rubrica settimanale de Il Video della Settimana, dopo due anni, ha raggiunto la centesima edizione. Dal 4 settembre 2011, ogni domenica, fatta qualche rara eccezione, sono stati proposti video o audio sempre diversi, una moltitudine di momenti di altissimo livello artistico, spesso memorabili tra opera, concerti e recital. Prendendo spunto da alcune delle più belle interpretazioni di Josep Carreras abbiamo riscoperto l'anima delle grandi opere ed il cuore dei personaggi, in particolare quelli affidati al tenore.


28/09/2013

Josep Carreras enamora al entusiasta público de Corrientes para el centenario del Teatro Juan de Vera

La sera del 26 settembre, Josep Carreras si è esibito per la prima volta nella città argentina di Corrientes, presso l'Anfiteatro Mario del Tránsito Cocomarola, in occasione del centenario del Teatro Juan De Vera. Sulla scalinata e sul palco dello stesso teatro, si sono tenuti prima rispettivamente lo svelamento di una placca commemorativa per la straordinaria visita di Carreras nella città, e una conferenza stampa (leggere qui) in occasione del concerto insieme al soprano Verónica Cangemi, al direttore Carlos Vieu alla guida dell'Orchestra Sinfonica di Corrientes, oltre ad una corale di circa ottanta elementi.
Nonostante si trattasse di un concerto gratuito, i biglietti distribuiti sono stati esauriti in pochissime ore: Carreras si è infatti esibito di fronte ad un pubblico in festa, composto da un numero stimato tra 10 e 15.000 persone, che non poteva rinunciare ad assistere ad un evento storico di tale portata.

www.ellitoral.com.ar
www.radiosudamericana.com

Josep Carreras ovationed in Corrientes.
Source: www.radiosudamericana.com


27/09/2013

Josep Carreras interviewed by Josep Cuní in 8aldia program on occasion of the 25th anniversary of his Foundation

In seguito alla prima presentazione del Documentario 'La Fleur' Josep Carreras contra la leucemia, avvenuta lo scorso giovedì 19 settembre, Josep Carreras è stato ospite di diversi programmi radiofonici e televisivi. Vi riporto qui i link delle registrazioni delle interviste, tra cui presso El Món a Rac1 di Catalunya Ràdio, Hoy por Hoy di Cadena Ser, e il programma 8aldia, del canale televisivo catalano 8tv, presentato da Josep Cuní: su quest'ultima mi soffermerò particolarmente.

L'intervista di Josep Cuní prende spunto da un aneddoto divertente già discusso precedentemente, ovvero quando durante un match tra Real Madrid e Barcellona, uno che poi si sarebbe rivelato glorioso con la vittoria del Barça al Santiago Bernabeu per 2-6, il tenore aveva scagliato una ciabatta contro il televisore in seguito a un goal del Madrid o a una decisione arbitrale penalizzante: Carreras, che vedeva la partita a casa con un gruppo di amici, sottolinea che fortunatamente il televisore non aveva riportato alcun danno.

22/09/2013

"Il Video della Settimana"(100): Josep Carreras sings "Sole e Amore" (Vienna State Opera, 1988)

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Ne approfitto per annunciarvi che questa è la 100esima edizione: questo è quindi il centesimo di una serie di video che quasi ogni domenica ho proposto sul blog a partire dal settembre 2011. Questa edizione così speciale avrebbe dovuto essere pubblicata la scorsa domenica, giorno del Matinée presso la Wiener Staatsoper e del quinto anniversario del blog. Una coincidenza? Se di questo si tratta, allora è semplicemente incredibile: il mio viaggio a Vienna, tuttavia, mi ha impedito di pubblicare l'edizione per tempo, ed essendo stata una settimana di grande attività per il blog, ho ritenuto opportuno posticiparla a questa domenica, giorno del mio 25esimo compleanno.

È inutile negarlo: anche se è già trascorsa una settimana dall'emozionante concerto di Josep Carreras a Vienna in occasione del 25esimo anniversario della Fondazione, scommetto che chi come me ha avuto il grandissimo privilegio di assistervi, forse con i pensieri non è ancora uscito dal teatro. Tale affermazione non risulta eccessiva se pensiamo che questo concerto, al de là del grande valore artistico e dell'omaggio legato alla consegna dell'Anello Onorario della Wiener Staatsoper, inevitabilmente rimandava al leggendario, memorabile recital benefico che Josep Carreras aveva eccezionalmente offerto su quello stesso palco quasi lo stesso giorno di 25 anni prima, il 16 settembre del 1988. Allora si celebrava la vittoria del tenore dopo una durissima battaglia contro la leucemia: la notizia della sua guarigione aveva commosso di gioia tutti, e una città come Vienna, che gli era stata fedele dal suo debutto nel 1974, avrebbe fatto qualsiasi cosa pur di celebrare l'evento in modo speciale, addirittura approvare la proposta di un recital, il primo nella storia della Wiener Staatsoper.

Josep Carreras back to Vienna. September 1988.

Documental para los 25 años de la Fundación: 'La Fleur': Josep Carreras y la lucha contra la leucemia (2/2)

(Segue dal minuto 37)
www.fcarreras.org



Una componente fondamentale, secondo Carreras l'unica via per sconfiggere la malattia, è sicuramente la ricerca scientifica, all'interno della quale ogni apporto individuale va a sommarsi in una dimensione mondiale. Il Prof. Evarist Feliu, attuale Vice Presidente della Fondazione, spiega appunto che deve considerarsi come una somma di contributi provenienti da diverse specializzazioni, e che ci saranno circa 10 linee di ricerca: tra queste, 5 dedicate alle principali patologie maligne del sangue, e altre dedicate alle complicazioni in cui incorrono i pazienti, come le infezioni che sono spesso cause di decesso più della stessa leucemia.

20/09/2013

Documental para los 25 años de la Fundación: 'La Fleur': Josep Carreras y la lucha contra la leucemia (1/2)

La fleur è simbolo di come la vita di Don José cambierà radicalmente una volta essere rimasto stregato da Carmen nell'omonima opera di Bizet. Diventa simbolo del destino, della speranza in un amore per il quale ha sacrificato tutta la sua vita, compreso sé stesso fino all'autodistruzione. Josep Carreras, come sottolinea dapprima lo stesso David Giménez, è stato il migliore Don José della storia, per aver saputo coniugare alla perfezione drammaticità e romanticismo, entrambi dettagli salienti del carattere del personaggio: anche Jonas Kaufmann, Anna Netrebko e Plácido Domingo mettono in rilievo le peculiarità della sua interpretazione magistrale, corretta e mai eccessiva, che mostra come questo ruolo sembra stato pensato apposta per lui. Tuttavia, come la vita di Don José è stata stravolta dal destino metaforicamente indicato con il fiore che Carmen gli aveva lanciato, Josep Carreras, il Don José per eccellenza, identifica quel fiore, quella sfida che gli ha lanciato il destino, nella diagnosi di leucemia linfoblastica acuta ricevuta a Parigi il 14 luglio del 1987. Ad ogni modo, questo fiore non è da connotarsi negativamente poiché, come nel suo caso, si è rivelato simbolo di speranza che ha notevolmente trasformato ed arricchito il suo futuro, mostrandogli che la stessa vita che inizialmente era in grave pericolo, avrebbe potuto indicargli altre strade, forse più profonde, che avrebbe potuto affiancare a quella di una carriera gloriosa che fino ad allora lo aveva assorbito completamente.

Questa è la metafora dietro al titolo del documentario realizzato per la nuova campagna di sensibilizzazione "25 años luchando contra la leucemia" che la Fundación Josep Carreras, per mezzo del suo Presidente, ha presentato ieri mattina con una conferenza stampa presso il Saló dels Miralls del Gran Teatre del Liceu insieme a Xavier Bosch, direttore del documentario dal nome 'La Fleur' Josep Carreras contra la leucemia.

18/09/2013

Josep Carreras at the Wiener Staatsoper 25 years after the legendary Vienna Comeback recital: the Lovestory continues

Domenica mattina presso la Wiener Staatsoper si è tenuto l'evento di quest'anno che tutti stavamo attendendo con ansia, il Matinée benefico di Josep Carreras a favore della sua Fondazione: era il 15 settembre, 25 anni dopo quel 16 settembre del 1988, giorno in cui il tenore tornava ad esibirsi eccezionalmente all'Opera di Vienna dopo essere guarito dalla leucemia.

PHOTOS
www.andreastischler.com
www.der-neue-merker.eu/infos-des-tages-dienstag-17-september-2013


15/09/2013

The Blog Josep Carreras celebrates its 5th anniversary today LIVE from Vienna

Sono lietissima di annunciare che oggi, 15 Settembre 2013, il Blog Josep Carreras compie 5 anni di attività: 5 anni di crescita, di soddisfazioni, di momenti indimenticabili ricchi di emozioni intense ed autentiche rendendo omaggio con tutto il cuore ad un artista sublime, a un tenore dall'anima generosa e sincera. 

È il frutto di emozioni che nascono da un artista che sente il bisogno di esprimerle con il proprio talento, e che approdano in qualcuno che non può fare a meno di dare alla propria gratitudine una dimensione concreta: virtuale, in questo caso, ma assolutamente concreta. 
Non è affatto semplice descrivere l'arte di Josep Carreras con parole, forse perché per trovare quelle più all'altezza dei sentimenti che suscita in chi lo ascolta bisogna proprio essere bravi: io non so se sono brava, non so se sono riuscita sempre a trascrivere i miei sentimenti in questi anni, ma so che non ho mai smesso di guardarmi dentro e di lasciarmi trasportare dall'entusiasmo e dalla devozione nei suoi confronti, rimasti immutati da quel 15 settembre 2008, anzi ogni volta rinnovati e riconfermati.

10/09/2013

Josep Carreras interviewed by El País for the 25th anniversary of his Foundation for the fight against leukaemia

Ieri è stata pubblicata un'intervista a Josep Carreras realizzata dal celebre quotidiano spagnolo El País in occasione del venticinquesimo anniversario della Fundación Josep Carreras contra la leucemia: l'incontro è avvenuto presso una località dell'Empordà, nei pressi di Girona, non lontana dalla residenza estiva del tenore. Si tratta di un'intervista molto interessante, quasi più simile ad una conversazione nella quale il giornalista ha preso parte più attivamente di quanto ci si potesse aspettare, non facendo mistero dei propri punti di vista, non sempre compatibili con quelli dell'artista intervistato. Questa mia impressione, tuttavia, non deve interpretarsi negativamente: è senza dubbio un'intervista un po' diversa, con vari spunti di interesse che vorrei riportarvi.

Recentemente è stata pubblicata un'altra intervista da azureazure: potete leggerla in lingua spagnola o inglese.

Josep Carreras for El País. Photo: Caterina Barjau

08/09/2013

"Il Video della Settimana": The Three Tenors sing You'll Never Walk Alone (Paris, 1998)

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Pochi giorni fa ricorreva il sesto anniversario della scomparsa del carissimo Luciano Pavarotti: ricordo ancora quel giorno, quella notizia che in qualche modo scosse anche chi era tutto fuorché un amante della lirica. Si può ben dire che tutto il mondo piangeva la perdita di uno dei più grandi tenori di tutti i tempi, un'ambasciatore della grande musica che non disdegnava talvolta qualche incursione nel pop e che amava collaborare con grandi artisti di altra natura, che amava portare la lirica negli stadi e farne innamorare le masse. Luciano è stato ricordato in tantissimi modi proprio perché nella sua semplicità riusciva ad distinguersi su molteplici aspetti: basti pensare che Josep Carreras, per esempio, è andato molto oltre ad elogi di carattere artistico professionale, al mettere il rilievo l'incredibile facilità d'emissione e tutto ciò che quello strumento dorato come il sole poteva creare, ma ha voluto ricordare le sue qualità umane, quelle di amico.

Quello stesso giorno, Josep stava lasciando la Svezia dopo aver cantato a Karlstad: molto composto nel suo dolore, ha ricordato alcuni dei ricordi più belli trascorsi insieme, soffermandosi soprattutto sulla carismatica, splendida persona che era, un intrattenitore in ogni aspetto della sua vita, un ottimo amico per i suoi amici e un grande giocatore di poker.
L'8 settembre, il giorno dei funerali, ha dedicato il suo concerto all'aperto a Bonn alla sua memoria: tra i brani in programma, la sua versione della Passione, una canzone che Luciano amava moltissimo, è risultata estremamente commovente.

02/09/2013

Campaña de Sensibilización 2013 para el 25 aniversario de la Fundación Josep Carreras: ¡Súmate a la vida!

¡Súmate a la vida! è il nome della nuova campagna di sensibilizzazione della Fundación Josep Carreras nel venticinquesimo anno di lotta contro la leucemia. Per celebrare questo grande traguardo, la Fundación Carreras si è proposta di condividere con la società tutta l'attività svolta e quella prevista per il futuro. 

www.fcarreras.org (Castellano)
www.fcarreras.org (Català)
www.fcarreras.org (English)

Poster of the Awareness Campaign 2013.

01/09/2013

"Il Video della Settimana": Josep Carreras and Markella Hatziano sing "Mon coeur s'ouvre à ta voix" from Samson et Dalila (Barcelona, 2001)

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Per questo primo giorno di settembre ho pensato recuperare un argomento che era rimasto un po' in sospeso a causa dell'interruzione estiva, seppur breve, e della concomitanza con altre ricorrenze altrettanto importanti. Tuttavia, nella sezione delle Historic Dates avevo ricordato il debutto di Josep Carreras nel ruolo di Samson nell'opera Samson et Dalila di Camille Saint Saëns all'interno del Festival Internacional de Musica Castell de Peralada, lo stesso del famoso recital del 1988 che ho ricordato due settimane fa ed il cui nome è stato nuovamente menzionato con un'intervista di Bryn Terfel, coprotagonista del duetto proposto la settimana scorsa.
Sia il Festival di Peralada sia il contributo di Terfel sono elementi che si ripresentano nel post di oggi: interpretando il ruolo di Amibelech, il basso baritono gallese faceva parte del cast insieme a, naturalmente oltre a Carreras, il mezzosoprano Maijana Lipovsek nel ruolo di Dalila, Matteo Manuguerra in quello del Gran Sacerdote di Dagon, Miguel Angel Zapater, Antoni Comas, Antoni Lluch e Ismael Pons. La prima si è tenuta il 4 agosto del 1990 e da quasi un mese sono trascorsi 23 anni.

Josep Carreras as Samson. Peralada, 1990.

25/08/2013

"Il Video della Settimana": Josep Carreras and Bryn Terfel sing the duet from the first act of Gounod's Faust (Faenol Festival, 2003)

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Questa settimana vorrei proporvi un break rispetto a questa pioggia di eventi indimenticabili che rimandano al 1988 e al numero 25 che sta diventando ormai preponderante: festeggiamenti di questo tipo sicuramente proseguiranno a breve.
Da tempo avevo segnato sul calendario questa ricorrenza, precisamente da febbraio quando Teresa, autrice del Blog Villazonista aveva dedicato un post ad un'edizione del Faenol Festival promosso da Bryn Terfel: Teresa, devota a Rolando Villazón ma anche affascinata da Terfel ed inevitabilmente affezionata al compatriota Carreras, non aveva potuto rinunciare a quel post ed io mi ero ripromessa di fare altrettanto, annotandomi un appunto per agosto. 
Il grande basso baritono gallese non ha certo bisogno di presentazioni, ma forse non tutti sanno che per la quarta edizione del suo Festival, tenutosi il 24 agosto del 2003, aveva invitato Josep Carreras e la neozelandese Hayley Westenra, giovane cantante classico/crossover. I cantanti sarebbero stati accompagnati dalla National Opera Orchestra diretta da David Giménez. Sono trascorsi 10 anni.

Josep Carreras, Hayley Westenra and Bryn Terfel.

18/08/2013

"Il Video della Settimana": Josep Carreras sings L'Heure Exquise (Festival Castell de Peralada, 1988)

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana

Dopo la pausa estiva durata una settimana l'attività riprende con un altro momento storico del quale ricorre un quarto di secolo: questa volta, il numero 25 è ricollegato all'anniversario della riapparizione di Josep Carreras al Festival Internacional de Música Castell de Peralada in Catalogna con un magnifico recital offerto il 13 agosto del 1988. 
Se quello all'Arc del Triomf è da considerarsi come la tanto sperata ed attesa ricongiunzione del tenore con la sua città ed il pubblico barcellonese dopo un anno di assenza forzata a causa della malattia che ha bruscamente interrotto la sua gloriosa carriera, il recital a Peralada (Girona) costituisce il primo vero appuntamento internazionale.

Josep Carreras and Vincenzo Scalera in Peralada, 1988.
Source: Festival Castell de Peralada

Durante la prima edizione del 1987 era già stata annunciata la presenza del tenore per l'estate successiva: Carlos Caballé, fratello di Montserrat e manager di entrambi, oltre che l'allora direttore artistico del Festival aveva chiesto un contributo Carreras per l'edizione del 1988 che il tenore si era impegnato a mantenere la propria partecipazione qualora si fosse trovato nelle condizioni adeguate.

05/08/2013

"Il Video della Settimana": Josep Carreras and Katia Ricciarelli sing the Final Duet of Aida (Concert in Lugano, 1984)

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Ancora opera in questa prima domenica di agosto in occasione del 34esimo anniversario del debutto di Josep Carreras nel ruolo di Radamès nell'Aida di Giuseppe Verdi durante l'edizione estiva del Festival di Salisburgo: era il 26 luglio del 1979. Carreras ha condiviso la scena con Mirella Freni nel ruolo di Aida, Piero Cappuccilli come Amonasro, Marilyn Horne come Amneris, Nicolai Ghiaurov e Ruggero Raimondi. A dirigere la Wiener Philarmoniker non poteva essere che Herbert von Karajan.

Herbert von Karajan and Josep Carreras during the rehearsals of Aida.
Salzburg, 1979.
Ispirata ad un soggetto dell'egittologo francese Auguste Mariette, Aida è un'opera drammatica ambientata nell'antico Egitto, strutturata in 4 atti su libretto di Antonio Ghislanzoni.

28/07/2013

"Il Video della Settimana": Josep Carreras sings the tenor aria and cabaletta from Roberto Devereux (Aix en Provence, 1977)

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

L'edizione di questa settimana prevede un ritorno di fiamma al repertorio operistico con motivo del 36esimo anniversario del debutto di Josep Carreras nel ruolo di Roberto Devereux nell'omonima opera di Gaetano Donizetti avvenuto presso Aix en Provence il 25 luglio del 1977. A completare il cast Montserrat Caballé nel ruolo di Elisabetta d'Inghilterra, Franco Bordoni alternato con Vicenç Sardinero come Duca di Nottingham, Janet Coster come Sara, Duchessa di Nottingham e Ferruccio Furlanetto come Lord Cecil. Coro e Orchestra, Cheurs et Orchestre du Capitole de Toulouse erano diretti dal Maestro Julius Rudel.

Montserrat Caballé and Josep Carreras performing in Roberto Devereux.
Aix en Provence, 1977
Terzo elemento del ciclo delle Regine Tudor dopo Anna Bolena e Maria Stuarda, Roberto Devereux è una tragedia romantica in tre atti su libretto di Salvatore Cammarano ispirata alla tragedia di Jacques François Ancelot, Elisabeth d'Angleterre.

21/07/2013

"Il Video della Settimana": the 25th anniversary of Josep Carreras' magic Comeback recital in Barcelona on 21 July 1988

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Per prima cosa vorrei rivolgere i più sinceri ed affettuosi auguri a Júlia Carreras, figlia del nostro tenore, che ieri ha festeggiato il compleanno. De tot cor, per molts anys Júlia!!

La data del suo compleanno, 20 luglio, è direttamente vincolata ad un altro evento il cui valore trascende anche il termine più approppriato: Josep Carreras desiderava che la sua prima riapparizione dopo la sua estenuante lotta contro la malattia potesse coincidere con il decimo compleanno di sua figlia Júlia, ma purtroppo non era stato possibile. In questo modo, la data che sarebbe diventata indelebile nella memoria dei fans e di tutti coloro che si sentivano vicini a Carreras umanamente anche senza essere amanti del genere operistico, è il 21 luglio del 1988: quel giorno Josep Carreras intendeva offrire un recital gratuito presso il Passeig de Lluís Companys, giusto sotto l'Arco di Trionfo di Barcellona, per celebrare con la sua gente il suo ritorno sulle scene, ma soprattutto il suo ritorno alla vita. 
Josep Carreras during the recital.

14/07/2013

La Fundación Josep Carreras, nacida el 14 de Julio de 1988, cumple HOY 25 años de lucha contra la leucemia

Nonostante tutto il 2013 sia un anno speciale in quanto ricorrono i 25 anni  della Fundación Josep Carreras, è bene ricordare che la sua data di nascita è proprio il 14 luglio del 1988: Josep Carreras ha creato a Barcellona la sua fondazione per la lotta contro la leucemia, con l'appoggio della famiglia e di un prestigioso gruppo di scienziati e impresari, e il progetto è nato dal desiderio di ripagare il suo debito nei confronti della scienza e della società, una pura testimonianza di gratitudine per il sostegno e l'affetto ricevuto durante la malattia. 
Josep Carreras and Raquel, ex patient.
La scelta del 14 luglio per ufficializzare la creazione di tale entità non risulta affatto casuale: basti pensare che esattamente un anno prima, nel giorno di anniversario della Presa della Bastiglia, Josep Carreras apprendeva la notizia della sua malattia, la severa diagnosi di leucemia linfatica acuta che ha interrotto bruscamente la sua attività professionale, ma soprattutto ha messo fortemente a rischio la sua vita. Un anno dopo, riconquistata la salute, ha stabilito la sua Fondazione con l'obiettivo che la leucemia potesse un giorno essere curabile per tutti ed in ogni caso.

07/07/2013

"Il Video della Settimana": The first Three Tenors concert at the Caracalla Bath in Rome, 23 years ago today

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Oggi ricorrono 23 anni della realizzazione di un sogno che si credeva impossibile: il 7 luglio del 1990, Josep Carreras, Plácido Domingo e Luciano Pavarotti avrebbero costituito un'entità unica, The Three Tenors, e si sarebbero esibiti insieme dando vita ad un evento storico celebratosi presso le antiche Terme di Caracalla a Roma, in occasione dei Mondiali di Calcio che l'Italia ospitava nel 1990. Ad accompagnarli, l'unione delle orchestre del Maggio Musicale Fiorentino e del Teatro dell'Opera di Roma, per un insieme di circa 200 elementi guidati dalla prestigiosa bacchetta del Maestro Zubin Mehta.

The Three Tenors concert in 1990. Cover of the album by Decca,
Una modalità del tutto originale di celebrare i Campionati del Mondo che ha trovato in Josep Carreras l'artefice e l'accordo in Plácido Domingo e Luciano Pavarotti su gestione dell'impresario Mario Dradi che è riuscito a realizzare questo sogno impossibile.

01/07/2013

New Summer Banner 2013

In ritardo, anche se non tanto l'estate effettiva che si fa ancora attendere, il Banner estivo del 2013. In realtà era pronto da diverse settimane ma a causa di qualche lieve modifica non ha potuto esser pubblicato prima. A prima vista non sembra evocare la nuova stagione ma hanno prevalso forti motivazioni di carattere simbolico. 


Come potete notare lo sfondo mostra l'architettura esteriore e l'interno della sala della Wiener Staatsoper: qui non solo Josep Carreras ha cantato assiduamente dal suo debutto del 1974, non solo tantissimi tra i suoi successi sono legati a questo teatro, ma il prossimo 15 settembre offrirà un matinée a beneficio della Fundació Josep Carreras contra la leucemia, volto a celebrare i 25 anni dell'entità ed i 25 anni suoi personali, dal suo ritorno alla vita e alle scene, e in particolare il suo ritorno straordinario alla Staatsoper è avvenuto il 16 settembre 1988. 

30/06/2013

Josep Carreras has been referred as "The King of Opera" after his wonderful concert in Tallinn

Dopo una intensa giornata trascorsa a Vienna per la prova dell'anello onorario della Wiener Staatsoper presso il Juwelier Wagner e la celebrazione del decimo anniversario dell'Istituto Austriaco di Biologia Molecolare (IMBA) (video), Josep Carreras è atterrato la sera stessa di mercoledì 26 a Tallinn dove il giorno seguente avrebbe preso parte alla cerimonia di benvenuto tenuta dal sindaco presso la Tallinn Town Hall (leggere qui), in occasione del concerto per il Tallinn Song Festival Ground che il tenore ha offerto lo scorso venerdì 28 giugno insieme al soprano ucraino Natalija Kovalova proveniente dall'Opera di Düsselforf, e al mezzosoprano estone Annely Peebo proveniente dall'Opera di Vienna. L'orchestra è stata diretta dal Maestro David Giménez.

PHOTOS AND VIDEOS

Il successo di questo concerto all'aperto è stato tale che nei titoli la stampa si riferiva a Carreras come il Re dell'Opera. 

29/06/2013

Josep Carreras to be honored with the Honorary Ring of the Wiener Staatsoper

Josep Carreras prima del suo arrivo a Tallinn si è fermato a Vienna per la prova dell anello onorario della Wiener Staatsoper che gli verrà consegnato ufficialmente il 15 settembre, durante il concerto benefico con cui celebrerà sia i 25 anni della sua Fondazione, sia i 25 anni dal suo ritorno in scena dopo la sua battaglia personale contro la leucemia. 

PRESS/NEWS

PHOTOS

Tutti voi avrete sicuramente sentito parlare del famoso "Vienna Comeback": il ritorno di Josep Carreras nella capitale austriaca era stato celebrato con un recital straordinario del quale è stato poi rilasciato il DVD. Straordinario nel senso letterale della parola: è stato il primo recital in assoluto ospitato dall'Opera di Vienna, un format che prima d'allora non era previsto, ma accettato in quell'occasione perché ciò che più importava era festeggiare la lotta vittoriosa del tenore per la propria vita ed il suo ritorno professionale. Era il 16 settembre 1988. Non sembra quindi casuale che il 15 settembre, quasi la stessa data, di 25 anni dopo Josep Carreras canti nella stessa sala operistica in un matinée i cui proventi saranno destinati alla sua Fondazione per la lotta contro la leucemia. 

23/06/2013

"Il Video della Settimana": Josep Carreras i Núria Feliu canten "Un petó més amor meu" (One more kiss dear) by Vangelis

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Dopo lo splendido concerto con cui Josep Carreras ha aperto il Festival Jardins Palau Reial Pedralbes con un repertorio incentrato sui grandi classici di Broadway, con i grandi brani dei musical più amati e qualche frammento delle colonne sonore di film intramontabili, vorrei proporre oggi qualcosa di analogo, cogliendo l'occasione di scrivere questo post che avevo pensato ormai da tempo.

Ascoltare la bellissima versione di Be my love del concerto a Pedralbes inevitabilmente mi ha ricordato un altra versione che amo molto, ovvero il duetto che ha cantato durante la trasmissione televisiva "Al caliu de la Feliu" proprio insieme a Núria Feliu, con accompagnamento al pianoforte del Maestro Antoni Parera Fons. Ho già proposto questo duetto che amo moltissimo in una precedente versione del Video della Settimana che se non sbaglio risale allo scorso ottobre, se volete potete rileggere il post qui.
Nello stesso post avevo menzionato l'album che avevano inciso insieme, dal titolo "Més que mai", pubblicato nel 1985: nella tracklist figura anche il brano di oggi, intitolato Un petó més amor meu.


Un petó més amor meu è una versione riadattata da J.M. Andreu dell'originale One more kiss dear del musicista e compositore greco Vangelis, colonna sonora di Blade Runner di Ridley Scott del 1982, uno dei più celebri film di fantascienza.

22/06/2013

Josep Carreras va inaugurar la primera edició del Festival Jardins Palau Reial Pedralbes amb els clàssics de Broadway

Ieri sera è stato inaugurato in grande stile il nuovo Festival Jardins Palau Reial Pedralbes con il concerto di Josep Carreras che per l'occasione ha scelto un repertorio d'eccezione portando in questo angolo suggestivo della capitale catalana i classici di Broadway. Carreras ha condiviso il palco con il soprano italiano Gladys Rossi, e con la GIOrquestra, l'Orchestra Sinfonica di Girona, diretta dal Maestro David Giménez.


Un grandissimo onore che a incaricarsi del concerto di apertura sia stato proprio tenore, simbolo di estremo prestigio locale ed internazionale, e quindi assolutamente irrinunciabile, trattandosi della notte inaugurale della primissima edizione di una tipologia di festival musicale estivo assai più diffusa nella Costa Brava o in altre località catalane come Peralada, e che effettivamente prima d'ora mancava nella città di Barcellona

PRESS
www.btv.cat (video)

19/06/2013

Semana contra la leucemia (21-18 de Junio): "No sabes lo fuerte que eres hasta que la vida te pone a prueba. ¡Valora la vida!"

In occasione della Settimana contro la leucemia, che si celebrerà in Spagna dal 21 al 28 di giugno, ritengo più opportuno non scrivere in italiano come al solito ma rivolgermi più precisamente ai residenti della Catalogna e tutta la Spagna, gli unici che effettivamente possono contribuire affinché la Fundación Josep Carreras contra la leucemia raggiunga il suo obiettivo:  finanziare un nuovo progetto di ricerca scientifica del nuovo Institut de Recerca Josep Carreras, incentrato sullo studio degli effetti secondari associati alle terapie come la chemioterapia o il trapianto di midollo osseo. Affinché questo sia possibile, la Fundación Carreras si è proposta di conseguire una donazione complessiva di € 10.000 attraverso SMS del valore di € 1,20: i clienti Movistar, Orange e Vodafone España possono inviare un SMS con testo VALORALAVIDA al numero 28027.

CASTELLANO

También en el año de su 25 aniversario, la Fundación Josep Carreras se apunta a la Semana contra la leucemia 2013, del 21 al 28 de Junio, y lo quiere hacer de forma muy original: tanto como pasó un día del febrero de 2012, el sábado 22, Mar y muchos  más pacientes y ex-pacientes de leucemia y otras enfermedades hematológicas van a lanzar el mismo mensaje "No sabes lo fuerte que eres hasta que la vida te pone a prueba. Sonríe y disfruta de la vida que es maravillosa. ¡Valora la vida!".



17/06/2013

"Il Video della Settimana": Josep Carreras, Recital de la celebració dels 50 anys al Liceu (17.06.2008)

Benvenuti per un nuovo Video della Settimana.

Come vi ho già fatto notare giugno si sta rivelando un mese pieno di anniversari speciali tanto che, per accumulo e sovrapposizione, risulta difficile onorare tutte le ricorrenze allo stesso modo. Sono sicura che col tempo ognuna troverà il giusto spazio, ma talvolta è necessario compiere una scelta e si sa che ogni scelta comporta qualche rinuncia, seppur momentanea.
Detto questo non posso proprio ignorare che oggi, 17 giugno, è il quinto anniversario del memorabile recital che Josep Carreras ha cantato al Gran Teatre del Liceu di Barcellona al fine di celebrare i cinquant'anni della sua relazione con l'opera barcellonese, a partire dalla sua prima performance all'età di 11 anni nel gennaio 1958 con "El Retablo de Maese Pedro" di Manuel de Falla

Front covers: (L) the book "Josep Carreras_ l'home, l'artista"; (R) recital program
Per l'occasione, il Liceu si è adoperato su diversi fronti. Nel foyer è stata allestita una esposizione intesa come viaggio cronologico nel percorso professionale e personale di Josep Carreras: dalle foto dell'infanzia, fino alle più rappresentative di ognuna delle grandi notti di cui è stato protagonista straordinario nel teatro, da tre fra i costumi più pregiati della sua collezione personale, alla riproduzione del suo camerino con gli oggetti personali che non potrebbero mai mancare.